22 Settembre 2021 Segnala una notizia
Semaforo verde al Piano Cave: 9 milioni di metri cubi in 10 anni

Semaforo verde al Piano Cave: 9 milioni di metri cubi in 10 anni

14 Settembre 2015

Stop a nuove cave. Il Consiglio provinciale ha dato via libera al Piano cave che prevede di mantenere inalterata la situazione esistente senza aggiungere nuovi siti di estrazione. La Brianza dunque per il prossimo decennio potrà contare sulle sette cave esistenti attive più altre sei di recupero, per un totale di nove milioni di metri cubi di sabbia e ghiaia.

Il documento, predisposto durante la precedente amministrazione guidata da Dario Allevi, è stato approvato all’unanimità dall’attuale Consiglio. I volumi a disposizione sembrerebbero al di sotto del fabbisogno, ma lo stallo del mercato immobiliare e la possibilità di “importare” materiale inerti da fuori, ha convinto i consiglieri ad approvare il Piano, prevedendo al contempo processi di graduale riqualificazione ambientale.

Le sette cave attive sono quella di Traversa a Verano – Carate, Campo dell’Oca a Carate – Giurano, Valassina a Desio, Castelletto di Libiate, Torriana e Ginestra a Brugherio e Vitali a Caponago. Le cave di recupero sono dislocate fra Carate, Brisco, Desio, Lbiate, Triuggio e Meda.

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Riccardo Rosa
Monzese di nascita, ma sogno California. Amo le serie tv americane e lo streaming (legale) oltre ad un'insana passione per la cara vecchia Inter. Ho 47 anni, ma nell'animo mi sento un 18enne, sempre alla ricerca di nuove esperienze con la mia nuova bicicletta fiammante. Ah già, dimenticavo: da anni sono un giornalista e con le lettere e il punto e virgola ho un rapporto viscerale. Cosa mi manca? Un biglietto aereo sempre pronto per i mari del Sud.


Articoli più letti di oggi