17 Settembre 2021 Segnala una notizia
Sedicenni rubano in negozio, scappano e travolgono un'anziana

Sedicenni rubano in negozio, scappano e travolgono un’anziana

9 Settembre 2015

Hanno rubato vestiti per circa trenta euro all’Oviesse di Monza, poi, scoperte, si sono messe a correre per scappare. Uscendo le due ladre hanno travolto un’anziana che camminava per strada, facendola cadere. Una delle due ladre, sedicenne nordafricana, si è fermata a soccorrerla.

Ce l’avevano quasi fatta. La bravata dei sedici anni o un brutto gesto abituale, non si sa, ma due sedicenni ieri pomeriggio hanno deciso di entrare all’Oviesse di via Passerini e sgraffignare qualche articolo senza pagarlo. Poca scaltrezza nel farlo, le due ragazzine sono state “beccate” dai vigilantes interni del negozio, che hanno dato l’allarme.

Le due ragazze, per evitare guai, si sono messe a correre verso l’uscita, con la loro refurtiva nelle tasche. Uscendo dalle porte del negozio però, le due giovanissime hanno trovato sulla loro strada una pensionata che camminava e l’hanno letteralmente travolta, facendola cadere per terra. Hanno continuato a correre per qualche metro poi, una delle due, si è fermata ed è tornata indietro a soccorrerla. E’ rimasta accanto a lei fin quando non è arrivata l’ambulanza, e per fortuna è stato constatato che l’anziana abbia riportato solo una lesione non grave al polso.

A quel punto la giovanissima è rientrata nel negozio e ha riconsegnato la merce rubata, ed è poi stata denunciata per furto dai carabinieri e segnalata alla procura dei minori. Della sua complice, però, nessuna traccia.

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Valentina Rigano
Nata a Milano nel '78', cresciuta in provincia di Monza e Brianza, sangue siculo-austro-serbo-toscano nelle vene, mi sento cittadina del mondo grazie alla passione per i viaggi passatami dai miei genitori. Studente irrequieta, ho scoperto la meraviglia del ricercare la verità degli accadimenti nel 2001. Grazie a un coraggioso direttore, ho iniziato dalla "cronaca di un marciapiede rotto", per arrivare a nera e giudiziaria passando dallo sport in tv, approdando alla famiglia MB News oltre che a collaborazioni con un'agenzia di stampa ed un quotidiano nazionali. Scrivere è la mia passione, un lavoro e anche un po' una missione:). Amo tutte le forme di sport e nel tempo libero mi rilasso in lunghi giri in auto cantando Ligabue a squarciagola o leggendo un buon libro spaparanzata in qualche parte del mondo, meglio se ci arrivo su un'auto senza finestrini o facendo l'auto stop! Mi direi "cronicamente combattiva, femminista progressista che rovescia le tazze di caffè e inciampa costantemente nei gradini e che sogna un faro circondato dal mare in tempesta dove scrivere libri...Un sacco di gradini per cadere"!!


Articoli più letti di oggi