20 Settembre 2021 Segnala una notizia
Gran Premio di Monza: Frecce Tricolori [video] e politica in pista

Gran Premio di Monza: Frecce Tricolori [video] e politica in pista

6 Settembre 2015

L’emozione dell’Inno d’Italia cantato a tre voci e il tricolore nel cielo hanno segnato il conto alla rovescia per l’inizio dell’ottantaseiesimo Gran Premio d’Italia, a Monza.  Tanti gli ospiti accorsi ad ammirare le monoposto nel tempio della velocità, a rischio per la possibilità del mancato rinnovo del contratto con Bernie Ecclestone dopo il 2016. L’arrivo del Presidente del consiglio Matteo Renzi crea attesa per il futuro della F1 in Italia.

Lewis Hamilton é arrivato all’autodromo di Monza in sella ad una “Brutale” di Mv Agusta, nera e rossa. Il pilota Mercedes si é fermato davanti all’ingresso piloti ed ha fatto slittare il posteriore sommando e facendo fumo per salutare la folla di tifosi. Senza Pass,  Hamilton ha varcato l’ingresso del circuito passando tra transenne e lettori elettronici. Ha scelto una “Vespa Special” nero fiammante targata svizzera, il pilota Ferrari Sebastian Vettel. Sorridente, il favorito della rossa é entrato ai paddock dopo essersi fermato a fare foto e firmare autografi con i tanti tifosi già presenti a Monza.

Le voci de “Il volo”, chiare, potenti, hanno fatto risuonare in pista l’inno di Mameli. Una tradizione di apertura della mattinata di gara che quest’anno ha visto protagonisti i vincitori del Festival di San Remo, Piero Barone, Ignazio Boschetto e Gianluca Ginoble.

Ospiti dal mondo dello spettacolo e dello sport, nonché dalla politica, hanno fatto il loro ingresso alla spicciolata nei paddock, fin dalla prima mattinata. Oltre al Presidente del gruppo Fiat John Elkann, arrivato a Monza con la moglie Lavinia e i figli, presenti anche due icone del mondo della velocità come Jean Alessi e Nikki Lauda. Già ospite ieri nei box Mercedes, é tornato anche per la gara George Lucas, passato alla storia della filmografia  fantascientifica con la saga “Star Wars”. A completare il parterre di ospiti anche l’attaccante dell’Inter Mauro Icardi e la compagna Wanda Nara. Il ministro per l’ambiente Gianluca Galletti, l’onorevole del Pd Roberto Rampi e il Sindaco di Monza Roberto Scanagatti, hanno anticipato di poco l’arrivo del Premier Matteo Renzi.

Mentre il Premier era con Ecclestone sindaco ed onorevole hanno commentato l’ipotesi del rinnovo del Gp data per quasi certa ieri pomeriggio dal Presidente della Lombardia Roberto Maroni “siamo impegnati in una fase delicata ma se c’è in atto una strumentalizzazione politica io mi chiamo fuori da questa operazione – dichiara il sindaco di Monza- ognuno deve aver chiaro il proprio ruolo, il contratto con Ecclestone lo firma la Sias e nessun altro”. Ha aggiunto l’onorevole Rampi “se Maroni da il Gp salvo al novantanove per cento noi non possiamo che essere contenti. C’è stato però chi ha detto che il mancato rinnovo poteva essere colpa del Presidente del Consiglio, venendo qui Renzi ha dimostrato la sua attenzione alla cosa come noi ci aspettavamo”.

gp2015-sabato2-renoldi (19)

Renzi, qualche minuto dopo essere entrato nella motorhome nera, ne é uscito per dirigersi ai box Ferrari in compagnia di suo figlio. Il patron della Formula uno ha dichiarato, poco piú tardi “con Renzi solo un caffè”.

Un caffè lungo dieci minuti, durante i quali, riferisce Roberto Rampi, deputato del PD, “Renzi si è detto molto fiducioso sul futuro del GP e ha in ogni caso garantito tutto il sostegno necessario, come peraltro dimostrato negli ultimi mesi. All’incontro era presente il Sindaco di Monza Roberto Scanagatti che ha fugato, se ancora ce ne fosse bisogno, le letture dietrologiche che alcune forze politiche hanno portato avanti per mesi, se non per anni, e che vedono sempre qualcuno che lavora contro il GP di cui vogliono ergersi come unici difensori”.

Pochi attimi prima del posizionamento delle monoposto sulla griglia di partenza, le frecce tricolore hanno squarciato il blu del cielo di Monza per riempirlo dei colori della nostra bandiera.

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Valentina Rigano
Nata a Milano nel '78', cresciuta in provincia di Monza e Brianza, sangue siculo-austro-serbo-toscano nelle vene, mi sento cittadina del mondo grazie alla passione per i viaggi passatami dai miei genitori. Studente irrequieta, ho scoperto la meraviglia del ricercare la verità degli accadimenti nel 2001. Grazie a un coraggioso direttore, ho iniziato dalla "cronaca di un marciapiede rotto", per arrivare a nera e giudiziaria passando dallo sport in tv, approdando alla famiglia MB News oltre che a collaborazioni con un'agenzia di stampa ed un quotidiano nazionali. Scrivere è la mia passione, un lavoro e anche un po' una missione:). Amo tutte le forme di sport e nel tempo libero mi rilasso in lunghi giri in auto cantando Ligabue a squarciagola o leggendo un buon libro spaparanzata in qualche parte del mondo, meglio se ci arrivo su un'auto senza finestrini o facendo l'auto stop! Mi direi "cronicamente combattiva, femminista progressista che rovescia le tazze di caffè e inciampa costantemente nei gradini e che sogna un faro circondato dal mare in tempesta dove scrivere libri...Un sacco di gradini per cadere"!!


Articoli più letti di oggi