Quantcast
Coppa Bernocchi: vince Nibali. Ottavo Bonifazio della Lampre - MBNews
Sport

Coppa Bernocchi: vince Nibali. Ottavo Bonifazio della Lampre

L'arrivo della Coppa Bernocchi, 192 km con partenza e arrivo a Legnano, solitamente palcoscenico per i velocisti, ha regalato un finale inusuale.

lampre-tre-valli-varesine

L’arrivo della Coppa Bernocchi, 192 km con partenza e arrivo a Legnano, solitamente palcoscenico per i velocisti, ha regalato un finale inusuale.

La corsa lombarda non è stata infatti chiusa da una volata a ranghi compatti, ma ha visto Nibali anticipare altri sei corridori con i quali era andato in avanscoperta negli ultimi 30 km di gara.
Il gruppo principale, forte di una quarantina di atleti, è giunto sul traguardo con 21″ di ritardo ed è stato regolato da Niccolò Bonifazio (foto Bettini): il corridore della LAMPRE-MERIDA ha ottenuto l’8° posto nell’ordine d’arrivo al termine di una buona prestazione che si aggiunge alla valida 3^posizione conquistata nella Coppa Bernocchi.

La LAMPRE-MERIDA si era distinta nel corso della gara grazie allo stagista Edward Ravasi, già un futuro certo in blu-fucsia-verde con tempistiche ancora da definire per il passaggio al professionismo: dopo l’ottima prova offerta nella Coppa Agostoni come spalla di Bonifazio, il giovane varesino si è unito alla fuga di 23 corridori nata dopo circa 20 km di gara, riuscendo a rimanere in testa alla corsa anche quando il drappello di battistrada si è ridotto a 4 unità.
L’azione di Ravasi si è esaurita 30 km dal traguardo, poco prima che nascesse il contrattacco decisivo di 7 atleti che ha portato Nibali al successo.

“Anche oggi gli spunti migliori sono giunti da un coraggioso Ravasi e da Bonifazio – ha sottolineato il ds Righi – Nel nostro programma per la gara, potevamo giocare anche la carta di Modolo, ma Sacha ha sofferto di crampi nei finale, così Bonifazio è rimasto il nostro uomo di punta. Niccolò stava molto bene, ha il rammarico di essersi gestito troppo nel momento in cui è nato il contrattacco vincente: aveva la brillantezza sufficiente per unirsi al drappello di 7 fuggitivi, ma ha scelto di non andare fuori giri e di attendere quella che appariva la soluzione più probabile, ovvero la volata. Purtroppo, il gruppo non ha più recuperato i battistrada e ci siamo dovuti accontentare dell’8° posto”.

ORDINE D’ARRIVO
1- Nibali 4h32’10”
2- Finetto 1″
3- Trentin s.t.
4- Quintero s.t.
5- Mendes 7″
8- Bonifazio 21″
58- Ravasi 7’03”, 69- Modolo s.t., 71- Ferrari s.t., Pacioni dnf, Xu dnf, Mario Costa dnf, Feng dnf

 

fonte: ufficio stampa Lampre-Merida

commenta