23 Settembre 2021 Segnala una notizia
Caso Sangalli, l'ANAC apre un'indagine e il M5S chiede la testa dei consiglieri di Monza

Caso Sangalli, l’ANAC apre un’indagine e il M5S chiede la testa dei consiglieri di Monza

14 Settembre 2015

In Consiglio comunale riesplode il caso Sangalli. Il gruppo del Movimento Cinque stelle è infatti determinato nel chiedere le dimissioni in blocco di tutti i consiglieri di maggioranza che la scorsa primavera ratificarono col loro voto l’accordo transattivo fra il Comune e l’azienda titolare dell’appalto per la raccolta rifiuti.

A questa decisione i consiglieri penta stellati sono arrivati dopo avere avuto comunicazione dall’Anac, l’Associazione nazionale anti corruzione, alla quale avevano presentato un ricorso, che è stata avviata un’indagine sull’intesa fra amministrazione e Sangalli. Grazie a quell’accordo l’amministrazione aveva avuto uno “sconto” di circa otto milioni di euro a fronte di un costo complessivo del servizio di oltre 120 milioni per nove anni.  “Avrebbero dovuto risolvere l’appalto e chiedere i danni – ha commentato Gianmarco Novi, capogruppo in aule del Movimento -. Euro più, euro meno, abbiamo calcolato un danno erariale di circa 60 milioni di euro”. Anac, adesso, ha avanzato una serie di richieste relative all’intesa.

Fra queste, i Cinque stelle segnalano con l’evidenziatore l’entità del danno cagionato alla stazione appaltante dall’inadempimento della Sangalli,  l’entità della richiesta di risarcimento avanzata dal Comune in sede penale, la quantificazione del vantaggio patrimoniale che il Comune ha ottenuto per effetto dell’accordo transattivo. Nel frattempo, l’amministrazione ha provveduto a effettuare un aggiornamento sul canone annuo dovuto dall’azienda.

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Redazione
La redazione di MB News è composta da giornalisti professionisti e pubblicisti. Il direttore è Matteo Speziali col quale ogni giorno chi collabora con il giornale si confronta per offrire a voi lettori un giornale di giorno in giorno più interessante e più vicino a voi. Se avete qualche bella storia da raccontarci o se volete denunciare un fatto chiamate lo 039361411 oppure scrivete a [email protected] .


Commenti

  1. Fabian Limitrofi dice:

    veramente è uno scandalo. come si fa a non rescindere un contratto con una società del genere?

  2. Franco Monteri dice:

    Ho sempre rispettato e sempre rispettero’ le posizioni dei colleghi del M5s, sempre che queste non oltrepassino la porta di casa invadendo la mia liberta. In questo contesto ritengo grave la richiesta di dimissioni, avanzata nei confronti dei consiglieri di maggioranza, una richiesta che personalmente mi mette sullo stesso piano di coloro che, in questa brutta storia, hanno commesso evidenti atti illeciti. Sulla questione transazione la mia posizione, come credo anche quella dei colleghi della maggioranza, e’ stata chiara fin da subito. Il nostro e’ stato un atto di indirizzo politico amministrativo tendende a salvaguardare il posto di lavoro dei molti dipendenti ed impedire l’interruzione di un servizio fondamentale per la citta’. Interruzione che avrebbe potuto innescare un lungo contenzioso. Questo agire non ha nulla a che vedere con gli atti illeciti commessi in fase di stipula e gestione dell’appalto in questione. Ben venga quindi un approfondimento da parte dell’anticorruzione, che per il momento ha chiesto di poter verificare una serie di documenti, della quale ne rispetteremo il giudizio conclusivo. Non ho assolutamente timore di essere giudicato, dico solo che questo e’ un compito che spetta esclusivamenti ai cittadini, che lo svolgeranno nel momento che verranno richiamati alle urne.
    Grazie per l’attenzione
    Franco Monteri
    consigliere comunale gruppo PD

    • Fabian Limitrofi dice:

      cosa c’entra la storia del lavoro dei dipendenti? se è per questo anche la mafia da lavoro. che argomentazioni sono?

      Sull’interruzione del servizio è addirittura ridicola: non c’era nessun concorrente che poteva subentrare all’azienda truffaldina? poi mica si sarebbe cambiato dall’oggi al domani. non sia ridicolo mica siamo anziane che guardano ballarò.

      • Marco Lamperti dice:

        Il fatto è che per riavere indietro la cifra sottratta irregolarmente questa era la migliore strada. Se no si andava in giudizio e tra qualche anno – forse – il comune avrebbe avuto meno di quanto pattuito in questa sede.

        • Fabian Limitrofi dice:

          si andava in giudizio e si vinceva (ammesso e non concesso che un’azienda di corruttori avrebbe presentato ricorso, sapendo di perderlo).

          questi ragionamenti possono andare bene per aziende private, non per istituzioni dello stato. non è difficile da capire il concetto. non si fanno trattative con i criminali, fossero anche trattative perfettamente legali.

    • Marko Augustic dice:

      Beh cosa c’entra? Anche altre aziende che non hanno pagato mazzette hanno i dipendenti… Che discorso è questo?

      Auspico un controllo atomistico su tutti i vostri conti correnti, spero venga controllata ogni singola operazione in entrata e in uscita di ognuno di voi.

      • Marco Lamperti dice:

        Le mie entrate sono solo lo stipendio mensile da azienda presso cui sono dipendente e da Comune.
        Più qualche bonifico di pochi euro per l’anticipo che a volte faccio per gli amici nella prenotazione vacanze (biglietti aerei). Il resto tutte uscite.
        Col mio conto ci mettono pochissimo.

        • Fabian Limitrofi dice:

          benissimo. lo facciano. dimmi una cosa ma non ti fai ribrezzo a fare parte di quel partito?

  3. Ferruccio Mosconi dice:

    prima di giudicare in bene o in male bisognerebbe essere a conosceza per bene della situazione … se non erro l’azienda e’ commissariata e in momenti di crisi cosi, salvaguardare il posto di lavoro a molte famiglie che di questo loro non ne an colpa !!! poi chiedere i danni e aspettare che vengano pagati … se vengono pagati !!!! alla fine il servizzio ci costerebbe molto ma molto di piu’

    • Fabian Limitrofi dice:

      ripeto anche le aziende concorrenti che hanno perso l’appalto in maniera truffaldina hanno dipendenti.

  4. Ferruccio Mosconi dice:

    ma l’opposizione fino a questo momento dove stava !!!

Articoli più letti di oggi