10 Maggio 2021 Segnala una notizia
Centro natatorio, la Sport Management replica alle accuse

Centro natatorio, la Sport Management replica alle accuse

10 Agosto 2015

La Sport Management respinge ai vari mittenti tutte le critiche piovute sulla società che dal 2011 gestisce il centro natatorio Pia Grande di Monza. Da diversi club sportivi e dai subconcessionari del bar interno all’impianto di via Murri, nel quartiere Sant’Albino, erano arrivate nei giorni scorsi, tramite MbNews, proteste per servizi scadenti, prezzi eccessivi, lavori di manutenzione e miglioria non eseguiti, promesse non mantenute.

Gionatan Menga (a destra nella foto sotto), direttore della società veronese che oltre al “Pia Grande” gestisce una quarantina di centri natatori e piscine sparsi nel Centronord Italia, ha deciso di replicare punto per punto alle critiche: “Con enorme sorpresa e disappunto abbiamo letto queste accuse alla nostra società, completamente infondate. Dall’inizio della nostra gestione sono stati effettuati lavori straordinari per un importo superiore a quello da contratto. Per quanto riguarda i lavori relativi agli spogliatoi, i rifacimenti sono stati bloccati per un contenzioso con la ditta e il direttore dei lavori appaltati prima dell’aggiudicazione della gara per la gestione dell’impianto alla Sport Management. Quindi anche il contenzioso non è imputabile a noi. Comunque è stato risolto e a breve ripartiranno i lavori per il rifacimento degli spogliatoi. Per quanto riguarda invece i lavori relativi alla vasca esterna e all’area fitness, posso dichiarare che partiranno subito appena terminati i lavori degli spogliatoi. Tengo a sottolineare che l’impianto fin dal nostro arrivo è stato rinnovato: in particolare sono stati effettuati lavori per la vasca coperta di 33 metri, le tribune e l’ingresso, per cui lo stop è stato relativo solamente al lotto comprendente il rifacimento degli spogliatoi dell’ala sinistra perché, appunto, esisteva purtroppo un contenzioso non a noi dovuto”.

sport-management-melzi-tosi-menga-mbAnche riguardo alle tariffe Menga respinge le accuse: “Voglio ribadire al Nuoto Club Monza che non abbiamo raddoppiato alcuna tariffa per l’utilizzo degli spazi, perché le tariffe sono le stesse evidenziate in sede di gara per le associazioni, pari a 12 euro più Iva l’ora a corsia. In ogni caso Sport Management si impegna a venire incontro al Nuoto Club Monza con una scontistica, ma di sicuro non potrà recepire le tariffe che chiede la società di pallanuoto perché il nostro obiettivo principale resta quello di poter erogare tutti i servizi all’utenza: di didattica e di corsi agonistici di nuoto, pallanuoto e nuoto sincronizzato. Per cui, premesso che l’associazione monzese è libera di scegliere il numero di spazi da impiegare per gli allenamenti delle proprie squadre, ci auguriamo che entro al massimo la prossima settimana ci sia un incontro che chiarisca e risolva la questione, altrimenti ci riterremo liberi di destinare gli spazi ad altre associazioni“.

Il direttore della Sport Management tende la mano alla Brianza Silvia Tremolada Onlus sulla questione degli spazi assegnati alla società che opera a favore delle persone con disabilità fisica, sensoriale ed intellettiva: “Premetto che non abbiamo mai avuto alcun problema con la dirigenza della polisportiva, alla quale abbiamo concesso anche dei benefit, e continuo dicendo che gli spazi destinati alla onlus, sempre garantiti dalla concessione del Comune, sono molto numerosi. Ma se i suoi ragazzi avessero la necessità di altri spazi siamo a disposizione per discuterne e possiamo anche discutere di altri orari a loro più consoni, compatibilmente con le esigenze degli altri corsi del planning vasca”.

donadoni-mbL’ultima replica è per la Hydro, la società che fino allo scorso 31 luglio gestiva in subconcessione il bar del centro natatorio, ma che ha rescisso anticipatamente il contratto perché ritenuto troppo oneroso: “Chiarisco che il canone d’affitto che pagava l’ex gestore del bar era inferiore ai minimi standard dei canoni d’affitto proposti nelle altre strutture gestite dalla Sport Management in tutta Italia. In ogni caso nei primi giorni di settembre si insedierà un nuovo gestore del bar che offrirà un servizio ancora migliore del precedente”.

Infine Menga tiene a “sottolineare gli ottimi rapporti che ci legano da sempre all’Amministrazione comunale di Monza, che ha collaborato sempre con noi in maniera proficua, con l’unico obiettivo condiviso di fornire servizi di qualità all’utenza”.

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Camillo Chiarino
Monzese da sempre, ma frequento assiduamente la Brianza perché amo la quiete e la natura. In particolare adoro la Valsesia, la terra dei miei antenati paterni. Giornalista professionista "tuttologo", mi piace scrivere in particolare di politica e sport. Sono tifoso di tutte le squadre cittadine di qualsiasi disciplina e seguo da vicino le partite del Monza 1912, della Vero Volley Monza e della Saugella Monza. A proposito di pallavolo, l’ho praticata per 17 anni in società della zona, ma quando capita non mi tiro indietro a giocare a nulla, soprattutto se l’invito arriva da una esponente del gentil sesso… Mi piace molto navigare in internet, visitare mostre e monumenti e assistere a concerti, in particolare di musica folk e celtica.


Articoli più letti di oggi