25 Ottobre 2021 Segnala una notizia
Monza, bilancio di previsione 2015. Pilotto: "L'opposizione fa solo ostruzionismo"

Monza, bilancio di previsione 2015. Pilotto: “L’opposizione fa solo ostruzionismo”

4 Luglio 2015

“Il bilancio di previsione del Comune di Monza votato ha un forte significato politico per chi si riconosce negli ideali di centro sinistra”. A parlate è Alberto Pilotto, segretario del Partito Democratico di Monza, in merito all’approvazione del documento 2015.

Se da una parte, la minoranza ha accusato la Giunta di aver proposto un bilancio di “lacrime e sangue” (clicca qui per l’articolo), assicurando che gli aumenti delle tasse e delle tariffe interesseranno tutti, nessuno escluso, dall’altra la maggioranza difende il suo bilancio poichè spinto da «ideali come la solidarietà: chi ha un po’ di più è chiamato ad aiutare chi ha un po’ di meno».

«Questo è dimostrato chiaramente dall’innalzamento dell’esenzione Irpef per i redditi da 15000€ a 18000€ con circa 8000 nuovi cittadini esentati. E l’attenzione ai più deboli, come si evince dall’estensione del contributo per la Tassa sui rifiuti per famiglie meno abbienti con contributi paria al 20%, 50% o addirittura 100% in funzione della fascia ISEE (prossimamente daremo i dettagli su come richiedere il contributo). – spiega Pilotto – e ancora, Servizi essenziali garantiti ai cittadini senza tagliare la spesa sociale per anziani e famiglie».

Per il Pd, dunque, solo scelte concrete e sostenibili con investimenti oculati: «Completando le opere già avviate e investendo in quelle necessarie utili per la città, quali ristrutturazione scuole e alloggi comunali, asfaltatura strade e marciapiedi, efficienza energetica edifici pubblici ed illuminazione, nuove piste ciclabili e loro razionalizzazione. Senza dimenticare il concorso alle spese delle famiglie. Il comune di Monza continua a concorrere ancora per milioni di euro alle mense scolastiche dei bambini, ai trasporti scolastici, alle rette degli asili nido, alle rette per gli anziani nei ricoveri coprendo per quasi il 50% il costo che le famiglie sostengono».

All’opposizione che lancia lo slogan “Dalla culla alla tomba i rincari interessano tutti” il segretario del Pd risponde: «L’opposizione che fa? Ovviamente vota contro. Ma soprattutto delude per l’incapacità di proporre in aula alternative possibili e credibili o stimoli per correzioni positive a beneficio dei cittadini, a tal punto da non riuscire a presentare nemmeno un emendamento ammissibile. Pare animata solo dalla volontà di fare ostruzionismo procedendo per slogan e con interventi logorroici ma senza contenuto».

 

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Valentina Vitagliano
Brianzola d’adozione. Laureata in Lingue, e specializzata in Teorie e metodi per la comunicazione, scrivo principalmente di politica e fatti di cronaca cittadina.


Articoli più letti di oggi