Quantcast
Indagato per presunti reati fiscali, Ezio Greggio rinviato ad ottobre per patteggiamento - MBNews
Attualità

Indagato per presunti reati fiscali, Ezio Greggio rinviato ad ottobre per patteggiamento

Secondo le accuse Ezio Greggio avrebbe pagato meno tasse grazie alla sua residenza a Monaco e i diritti di immagine in capo ad una società irlandese.

monza-tribunale-2-mb

Secondo le accuse Ezio Greggio avrebbe pagato meno tasse grazie alla sua residenza a Monaco e i diritti di immagine in capo ad una società irlandese, per questo gli viene chiesto di restituirne al fisco italiano una parte. Nell’udienza prelimianare di ieri era previsto un possibile patteggiamento, la cui accettazione è stata però rinviata ad ottobre, dopo che il giudice avrà avuto modo di valutare ulteriori documenti.

L’accertamento effettuato dall’Agenzia delle Entrate avrebbe portato ad una previsione di transazione per circa 20 milioni di euro, a cui Greggio dovrebbe far fronte per le imposte non pagate più gli interessi. Il volto di mediaset, dopo aver appreso dell’ulteriore rinvio da parte del Tribunale per il prossimo 14 ottobre, ha dichiarato tramite nota stampa di aver ricevuto da tre tribunali la regolarizzazione della sua residenza effettiva a Montecarlo fin dagli anni novanta e di aver pagato le tasse in Italia in maniera assolutamente regolare rispetto alla sua posizione contributiva. Qui di seguito la nota stampa diffusa “In merito al rinvio tecnico disposto oggi dal GIP del Tribunale di Monza, attraverso il suo ufficio stampa Ezio Greggio ricorda che tre sentenze di Tribunali italiani hanno già confermato la sua regolare residenza a Monte Carlo dal 1993. Greggio ribadisce infine di aver sempre regolarmente dichiarato e pagato al fisco italiano tutto il dovuto fino all’ultimo centesimo per le attività professionali svolte in Italia. A Monaco è stato eletto Presidente del COMITES (Comitato degli italiani all’Estero), organismo ufficiale riconosciuto dal Presidente della Repubblica e dal Ministero degli Esteri, nonché dal Governo di Monaco”. 

Più informazioni
commenta