12 Maggio 2021 Segnala una notizia
Test Invalsi: boicottaggio della prova anche all'Omnicomprensivo di Vimercate

Test Invalsi: boicottaggio della prova anche all’Omnicomprensivo di Vimercate

12 Maggio 2015

Si calcola che uno studente su quattro ha deciso di non essere presente durante il test di valutazione Invalsi di oggi 12 maggio.

A portare avanti in Italia questa protesta, è stato soprattutto il comitato studentesco, Unione degli Studenti, e la rete Studentesca, che nella notte ha organizzato un flash mob davanti al Miur di Roma.

A Vimercate i ragazzi dell’Uds hanno appeso all’ingresso del centro Omnicomprensivo di via Adda, uno striscione per dire no a questa prova.

“I dati ufficiali indicano che uno studente su quattro si è rifiutato di svolgere le Invalsi – si legge nel comunicato ufficiali presente su facebook del gruppo Uds Lombardia – I nostri dati danno il boicottaggio come un’attività praticata da un numero di studenti anche maggiore. Ad ogni modo il segnale forte di un gruppo di studenti che crescendo di anno in anno riconosce l’ipocrisia e l’inutilità delle prove, che le riconosce per quello che sono, non valutative, costose e deleterie per la didattica italiana. Un segnale ancora più forte per un governo che è fermamente intenzionato a rafforzare questo modello valutativo meritocratico che depersonalizza gli studenti riducendoli a una mera statistica in base alla quale l’iniqua ripartizione dei fondi aumenterà il gap fra le scuole italiane più avanzate e quelle che a causa del contesto economico-sociale partono “in svantaggio”. Abbiamo appena iniziato, il modello Invalsi va abolito.”

Davanti ai cancelli del plesso brianzolo gli studenti dell’Uds hanno distribuito materiale informativo ai colleghi in ingresso: “Abbiamo dato volantini sulle ragioni e le conseguenze possibili che può avere il gesto di boicottare – ci spiega Alcie Dozio, coordinatrice dell’Unione degli Studenti di Vimercate – gli Invalsi sono test standardizzati che promuovono una didattica nozionistica che non rispecchia e non valorizza lo studente, ma che lo riduce a un numero o se vogliamo a una crocetta. Oltre ad essere anche molto costosi.”

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Lorenzo Giglio
Classe 1981, giornalista pubblicista, ho sempre cercato la verità bella o brutta che sia in tutto ciò che mi circonda. Amante dell'arte, della fotografia e soprattutto del rock, non mi tiro mai indietro se devo guardare una bella partita di calcio. Non mi piacciono gli schemi prestabiliti e trovo troppo strette le appartenenze di partito, anche perchè come dicevano i Queen: "Anyway the wind blows doesn't really matter to me".


Articoli più letti di oggi