14 Giugno 2021 Segnala una notizia
Rubavano 5 auto al giorno, smontate a Lissone e Limbiate per rivendere i pezzi

Rubavano 5 auto al giorno, smontate a Lissone e Limbiate per rivendere i pezzi

8 Maggio 2015

Rubavano le auto, le facevano a pezzi e poi ne rivendevano le parti. Uno dei covi della banda di ladri di auto era a Lissone, l’altro a Limbiate. 

Sono tredici le ordinanze di custodia cautelare, in carcere e agli arresti domiciliari, eseguite dai carabinieri di Cinisello Balsamo e della compagnia di Sesto San Giovanni, per un giro di furti di auto consumati in tutto il milanese.
A finire nei guai, accusati di gestire un giro illegale di pezzi di ricambio di auto, sono finiti ladri, meccanici e auto demolitori, tutti accusati di associazione a delinquere finalizzata al furto di autovetture, alla ricettazione e al riciclaggio di materiali.
Le operazioni di smontaggio delle macchine stesse avvenivano a Lissone e a Limbiate. Tra loro anche tre persone residenti in Brianza. L’indagine era partita nel 2014 in seguito ad alcuni  furti d’auto. A gestire il giro erano cinque sessantenni pregiudicati di Cinisello Balsamo, che arrivavano a far rubare oltre cinque auto al giorno.

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Valentina Rigano
Nata a Milano nel '78', cresciuta in provincia di Monza e Brianza, sangue siculo-austro-serbo-toscano nelle vene, mi sento cittadina del mondo grazie alla passione per i viaggi passatami dai miei genitori. Studente irrequieta, ho scoperto la meraviglia del ricercare la verità degli accadimenti nel 2001. Grazie a un coraggioso direttore, ho iniziato dalla "cronaca di un marciapiede rotto", per arrivare a nera e giudiziaria passando dallo sport in tv, approdando alla famiglia MB News oltre che a collaborazioni con un'agenzia di stampa ed un quotidiano nazionali. Scrivere è la mia passione, un lavoro e anche un po' una missione:). Amo tutte le forme di sport e nel tempo libero mi rilasso in lunghi giri in auto cantando Ligabue a squarciagola o leggendo un buon libro spaparanzata in qualche parte del mondo, meglio se ci arrivo su un'auto senza finestrini o facendo l'auto stop! Mi direi "cronicamente combattiva, femminista progressista che rovescia le tazze di caffè e inciampa costantemente nei gradini e che sogna un faro circondato dal mare in tempesta dove scrivere libri...Un sacco di gradini per cadere"!!


Commenti

  1. Non fa certo notizia che ci sia qualcosa di losco nell’ambiente degli autodemolitori. E’ sufficiente farsi un giro sul viale delle industrie per capire che quacosa non quadra: recinzioni improvvisate, sporcizia un pò ovunque, facce truffaldine che entrano ed escono. L’autodemolitore dovrebbe semplicemente essere uno che ritira la macchina per la demolizione, e basta. Invece ne smonta i pezzi e ne fa commercio, ovviamente esentasse. Qualcuno addirittura è talmente sfacciato da pubblicarlo sui cartelloni pubblicitari, tanto sa benissimo che ha una probabilità su un miliardo di essere beccato.
    Ci vuole tanto a fare un pò di controlli?

Articoli più letti di oggi