27 Settembre 2021 Segnala una notizia
HQ Monza: "Senza un servizio pubblico efficiente Monza perde migliaia di turisti"

HQ Monza: “Senza un servizio pubblico efficiente Monza perde migliaia di turisti”

23 Maggio 2015

«Quanti turisti perde Monza perché non ha un sistema di trasporto pubblico rapido, efficiente, moderno? Sicuramente centinaia, probabilmente migliaia». A parlare è il Comitato San Fruttuoso 2000. Nello specifico il gruppo di cittadini monzesi fa riferimento a turisti soprattutto stranieri che, giunti in occasione di Expo 2015 a Milano, potrebbero decidere di fare una capatina nella città di Teodolinda per visitarne le tante bellezze.

Villa Reale, Autodromo, Parco: per il comitato San Fruttuoso sarebbero off limts. Per giungere a questa conclusione nelle ultime settimane hanno deciso di compiere un esperimento impegnativo ma molto interessante. «Un “sondaggio” sul web a partire da forum internazionali frequentati da universitari di alto livello: architettura soprattutto, ma anche storia, arte ed economia. – spiegano – Abbiamo identificato e dialogato con circa un migliaio di giovani europei, statunitensi, sudamericani che amano l’Italia e ci ritornano tutte le volte che possono. Tra loro, molti sono attratti da Milano, città che conoscono per l’arte e per il fenomeno della moda, oggi ancora di più grazie ad Expo. Di questi, quasi tutti hanno sentito parlare di Monza e avrebbero voluto, o vorrebbero, vedere la nostra città, ma non trovano nè adeguata nè sufficiente l’offerta di trasporto pubblico esistente. E fanno raffronti che imbarazzano: tutt’altra cosa Parigi con Versailles, oppure Berlino con Potsdam».

Isabella Tavazzi

Isabella Tavazzi

Gli intervistati che hanno analizzato il percorso, stando a quanto riferito dal Comitato, hanno visto che c’è il treno che collega Monza a Milano. «Ma poi, dalla stazione di Monza sino alla Villa Reale come ci si arriva? Troppo complicato, e alla fine desistono. In un’area così ci vorrebbe una metropolitana tra Milano e Monza, fino alla Villa Reale –  dice Isabella Tavazzi, portavoce dell’Associazione HQMonza – La metropolitana che collega Monza a Milano non solo è utile per i pendolari, ma può portare alla nostra città vantaggi notevoli per il turismo, il commercio, l’economia. Sulla spinta della petizione sottoscritta da 9mila cittadini, la Regione Lombardia e i Comuni della zona, Monza e Lissone in testa, si sono rimessi in movimento per rilanciare questo progetto. Stiamo aspettando con pazienza di vedere quali passi concreti ci saranno, e siamo comunque fermamente intenzionati a non lasciar cadere questo argomento di ampio interesse diffuso. Stiamo preparando nuove iniziative».

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Valentina Vitagliano
Brianzola d’adozione. Laureata in Lingue, e specializzata in Teorie e metodi per la comunicazione, scrivo principalmente di politica e fatti di cronaca cittadina.


Commenti

  1. Treno.staz centrale,staz di monza, 9 minuti. e sei in centro .nessuna metropolitana ci mette meno.a piedi, villa reale a 10 minuti dalla stazione( a passo veloce) o 15 a passo medio.e poi scusate, volete fargli visitare l’autodromo? ma non è mica il male assoluto a sentire l’altro comitato amici del parco? decidiamoci..è una cosa da mostrare, o da distruggere?

  2. Di mezzi pubblici per arrivare da Milano a Monza ce ne sono a josa, cerchiamo di evitare di non sparare nel mucchio. Quandanche ci fosse il metrò fino alla Villa Reale, stante l’attuale situazione, guadagneremmo una manciata di turisti in più, niente di che.
    Ciò che scoraggia il turista non è la quantità di mezzi da prendere, ma la qualità: a Monza dall’Expo hanno un treno ogni ora per arrivare, dopodichè scesi in stazione si trovano in una struttura fatiscente, ricettacolo di microcriminali, teppisti, ubriachi e perditempo vari. I bus per arrivare in villa ci sono, ma quali? Dove si prendono? Quanto tempo richiede arrivarci? Esiste integrazione tariffaria dei biglietti? Se no (e infatti non c’è) dove si comprano i biglietti del bus? E poi: fuori dalla Villa, esiste altro da vedere in città? E come arrivare in centro? Dove mangiare, e, al limite, alloggiare?
    Queste sono le domande che un turista si porrebbe, e non esiste un ufficio in stazione che sia in grado di dare risposte esaurienti.
    Se non siamo capaci neanche di rispondere a queste domande, di certo non possiamo pretendere che qualche turista, neppure in prestito da Milano o dai laghi, calcoli la nostra città. Tantomeno la provincia.

    • Condivido tutto, ma guarda che il metrò è fondamentale. A Milano i giovani si muovono quasi totalmente con quello, tram e bus sono snobbati. Possiamo dispiacercene, ma i fatti sono fatti.

  3. c’è il treno. e poi dalla stazione di monza in 10 minuti a passo veloce si arriva in villa. in 30 minuti fermandosi a guardare l’arengario.

    • Guardate che la gente, soprattutto i più giovani, vogliono la comodità. E la metropolitana è un mezzo davvero comodo.
      Hanno troppe pretese? Può darsi. Ma intanto è così e lo sarà sempre di più. E sono convinto che gli stranieri hanno mille ragioni. Il confronto con Parigi-Versailles e Berlino-Potsdam è calzante e li capisco. Siamo molto ma molto indietro. Dopodichè, oltre alla metropolitana, a Monza per i turisti manca anche tutto il resto…

      • ma come? si dice ai giovani di muovere il C… e poi dopo se gli dici di fare 10 minuti a piedi si lamentano? dai nando ,..dalla stazione alla villa sono 10 minuti secchi.se poi sei turista,non sei assillato dagli orari, ti fai una passeggiata per monza e vai tranquillo in villa (senza bisgono di SVENTRARE la città con un altro cantiere che durerebbe, a occhio,10 anni)basta vedere da sesto fs a bettola. 2 km, sono 7 anni che lavorano.poi concordo, a monza non c’è un cartello,non c’è nulla per i turisti..e manco per i cittadini(visto che si chiedono parcheggi e il comune fa finta di niente e anzi amplia i marciapiedi e toglie i parcheggi.)

Articoli più letti di oggi