Quantcast
M2 solo fino a Brugherio: i sindaci del vimercatese non ci stanno - MBNews
Attualità

M2 solo fino a Brugherio: i sindaci del vimercatese non ci stanno

I sindaci del vimercatese hanno presentato la propria osservazione al Pums di Milano: obiettivo il prolungamento della MM2.

metro-verde

I sindaci di Vimercate, Agrate Brianza, Brugherio, Carugate e Concorezzo hanno portato le proprie osservazione al Pums di Milano: obiettivo il prolungamento della MM2.

Il Piano Urbano di Mobilità Sostenibile del comune di Milano era stato presentato a fine marzo a Palazzo Marino: diverse le novità presenti, tra cui il prolungamento di alcune tratte delle metropolitane. Una di queste era la verde, verso la Brianza, il comune di Milano ha deciso che dovrebbe arrivare solo fino a Brugherio. Dalla città al confine con Cologno, sarebbero poi partite delle linee bus verso le città della Brianza Est.

Un’ipotesi subito bocciata dai sindaci della zona che hanno presentato il 6 maggio la propria osservazione al comune firmata a cinque mani.
“Il Piano prevede che la linea possa in una prima fase attestarsi a Brugherio dove si progetta la costruzione di un terminal per le linee di autobus verso Agrate, Vimercate, Monza, Concorezzo e Carugate – si legge in una nota del comune di Vimercate – La soluzione lascia perplessi i 5 sindaci e per questo chiediamo un confronto con i territori interessati e con la Provincia mantenendo però il capolinea previsto dal progetto definitivo a Vimercate.” Nell’osservazione i sindaci hanno sottolineato anche quanto i comuni interessati siano frequentati giornalmente da migliaia di persone per lavoro o interesse.

Tra i firmatari anche Riccardo Borgonovo, primo cittadino di Concorezzo: “Il tema del trasporto è cruciale per il nostro territorio ma ogni volta che si tenta di fare passi avanti riceviamo una brutta notizia – afferma il sindaco – questo nostro tentativo non credo verrà accettato: ci sono grandi problemi economici per il prolungamento della metropolitana fino a Monza, figuriamoci per portarla fino a Vimercate, dove il costo sarebbe di centinaia di milioni di euro. Siamo davanti poi a un cambiamento che nel 2016 porterà alla scomparsa delle provincie con la nascita della città metropolitana con tante incoglinite economiche e istituzionali, che potranno solo rallentare l’iter.”

 

Il testo completo dell’osservazione: osservazione_PUMS-milano

commenta