Attualità

Aperta la Teem: migliorerà il traffico ad est di Milano?

Inaugurata sabato la Tangenziale Est esterna di Milano. 6,25 euro per percorrere l'intera tratta da Agrate e Melegnano. Sconti per i pendolari.

teem-inaugurazione-by-ln

Alla presenza del ministro delle infrastrutture Graziano Del Rio e del governatore della Lombardia, Roberto Maroni, sabato mattina è stata inaugurata la Tangenziale Est esterna di Milano (Teem), arteria che dovrebbe sgravare il traffico dalla “vecchia tangenziale”.

Sono stati anche resi noti i costi: 6,25 euro per tutti i 32 chilometri. Per i pendolari è previsto uno sconto. A breve sul sito di Teem teem-tabellario tariffe(www.tangenziale.esterna.it) tutti gli utenti potranno calcolare i pedaggi di tutte le uscite. Qui di fianco in anteprima i prezzi.

Questa mattina la prova del nove vedeva la Teem completamente sgombra con un tempo di percorrenza medio da Agrate a Melegnano di 15 minuti. La tangenziale Est era invece, come sempre, bloccata. Ci vorrà sicuramente ancora tempo perchè la nuova arteria diventi un’abitudine per chi deve solo bypassare Milano dalla A4 alla A1, ma certamente il pedaggio potrebbe essere un ostacolo, visto anche il periodo di crisi.

Al taglio del nastro di sabato c’è stata anche una contro-manifestazione con un

La coda di questa mattina alle 7.30 in tangenziale est

La coda di questa mattina alle 7.30 in tangenziale est

piccolo capannello del gruppo No Tem: per il comitato l’opera “ha rovinato l’ambiente naturale dell’est di Milano e non porterà i benefici sul traffico auspicati, perchè le opere compensative, come il prolungamento delle metropolitana verde e gialla, non è stato realizzato.”

Assenti all’inaugurazione anche i sindaci di Agrate Brianza e Caponago: il sindaco Colombo di Agrate è indignato  per la non realizzazione della bretella (clicca qui per leggere il commento completo), che avrebbe dovuto collegare la nuova strada con la vecchia tangenziale e che riverserà questo traffico di passaggio sul territorio di Agrate. Il sindaco di Caponago invece ha informato di questa decisione i suoi cittadini con una nota sul suo profilo facebook: “Non sono contro il progresso o l’ammodernamento, sono contro opere che non sono supportate neanche da ciò che doveva essere ed erano all’interno dell’accordo di programma tra i vari enti locali (metropolitana, collegamenti solo rimasti sulla carta). Caponago ha Tem in trincea e una porzione di Parco che verrà realizzato al confine con Pessano con Bornago, che verrà dato in gestione al Parco Molgora e con una pista ciclabile di collegamento, ma rimarrà ora chiusa in 3 arterie stradali, togliendo ci quello che Regione Lombardia aveva definito “cannocchiale ecologico”. Comprendo chi, come maestranze, ha lavorato duramente per fare tutto ciò nel tempi che avevano e che ora soddisfatto vorrebbe solo festeggiare. Io non festeggerò, prendo atto, ma non andrò a questa inaugurazione”.

 

 

commenta