14 Giugno 2021 Segnala una notizia
Weekend di Pasqua, oltre 200 persone controllate e arresti nel vimercatese

Weekend di Pasqua, oltre 200 persone controllate e arresti nel vimercatese

7 Aprile 2015

Weekend pasquale impegnativo per i carabinieri di Vimercate che hanno controllato 250 persone e arresto quattro pregiudicati.

Il primo arresto è avvenuto nella mattinata di domenica all’interno del parcheggio dell’ospedale di Vimercate: un pluripregiudicato italiano di 55 anni si aggirava fra le auto in sosta con fare sospetto, i militari lo hanno fermato e durante le verifiche hanno scoperto che doveva scontare sei mesi di carcere proprio per furto.

All’interno di un parcheggio, questa volta però del Carosello di Carugate, sabato sera i carabineiri della stazione locale hanno fermato un 22enne pregiudicato pizzicato in auto con il motore acceso. Il ragazzo, che stava molto probabilmente attendendo i suoi complici pronto a partire, è risultato essere colpito da un ordine di carcerazione emesso dal tribunale di Monza per furto. E’ stato quindi accompagnato nella sua abitazione dove dovrà scontare la pena residua.

Nella serata di Pasqua, sempre a Carugate, è stato invece fermato e portato nel carcere di Monza un cittadino Tunisino, pregiudicato, che deve scontare tre mesi di carcere per minacce aggravate.

Il fermo più importante è avvenuto a Bellusco, lungo la strada provinciale Sp2. In un posto di blocco è stata fermata una Fiat Punto con a bordo due persone: il passeggero è risultato essere condannato a tre anni di reclusione per maltrattamenti in famiglia, come deciso dalla corte di appello di Bologna. L’arrestato è stato trasporto nel carcere di Monza.

 

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Lorenzo Giglio
Classe 1981, giornalista pubblicista, ho sempre cercato la verità bella o brutta che sia in tutto ciò che mi circonda. Amante dell'arte, della fotografia e soprattutto del rock, non mi tiro mai indietro se devo guardare una bella partita di calcio. Non mi piacciono gli schemi prestabiliti e trovo troppo strette le appartenenze di partito, anche perchè come dicevano i Queen: "Anyway the wind blows doesn't really matter to me".


Articoli più letti di oggi