18 Giugno 2021 Segnala una notizia
"Voglio vendicarmi di chi mi ha rovinato". Giardiello, avrebbe ucciso ancora

“Voglio vendicarmi di chi mi ha rovinato”. Giardiello, avrebbe ucciso ancora

10 Aprile 2015

Claudio Giardiello, 57enne imputato per bancarotta fraudolenta a Milano dove ha ucciso un giudice, un avvocato, un socio e ferito suo nipote, non si sarebbe probabilmente fermato. Come riferito dal ministro Alfano e confermato dagli inquirenti, l’uomo forse si stava dirigendo a Bergamo, dove risiede un altro suo socio che ieri non si sarebbe presentato in udienza, forse per uccidere anche lui.

La sua vita è stata professionalmente costellata da difficoltà quelle che, forse, hanno mandato in crisi la sua unione coniugale nata in Brianza. Nella palazzina di Brugherio dove ha vissuto tanti anni, probabilmente Giardiello aveva riposto le aspettative di una vita. Una carriera da immobiliarista in ascesa, nuove società e collaborazioni imprenditoriali da avviare e l’ambizione di veder crescere i suoi due figli nella serenità di una vita agiata. Poi è arrivato il crac e per Giardiello è sceso il buio. Un crac che, oltre che finanziario, ha coinvolto probabilmente anche la mente del 57enne che ha perso la testa ed ha cercato una pistola, l’ha comprata, come ha dichiarato alle telecamere dei telegiornali un suo conoscente: «Era disperato, da tempo aveva giurato di uccidere il nipote e il giudice. Mi ha chiesto un prestito. Successivamente mi rivelò che quei soldi servivano per comprare una pistola a Torino e uccidere tutti. Pensavo a uno sfogo, perché Giardiello era una persona molto buona».

Non era uno sfogo, la pistola l’ha usata. Ieri, con quell’arma ha firmato una delle più buie pagine della cronaca milanese. Probabilmente, se i carabinieri di Vimercate non lo avessero bloccato mentre in scooter si apprestava ad imboccare l’autostrada in direzione Bergamo, avrebbe ucciso ancora. Sembra che fosse diretto a Carvico, dove abita un altro suo socio di minoranza. L’uomo, forse, avrebbe potuto essere un’ulteriore vittima di Giardiello perchè come ha dichiarato lui stesso ai militari che lo hanno fermato, voleva vendicarsi di chi lo ha rovinato.

Fortunatamente invece, alla vista dei due carabinieri del nucleo operativo e radiomobile della Compagnia di Vimercate, si è arreso, è stato disarmato e arrestato.  Arrivato in caserma Giardiello, barba fatta, abito elegante e occhi vitrei, ha accusato un malore ed è stato potato in ambulanza al Pronto soccorso di Vimercate. Da lì il suo avvocato lo ha raccontato “sotto choc e sedato, avvalsosi della facoltà di non rispondere” durante l’interrogatorio di garanzia.

Oggi il risveglio, per lui, sarà consapevolezza.

 

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Valentina Rigano
Nata a Milano nel '78', cresciuta in provincia di Monza e Brianza, sangue siculo-austro-serbo-toscano nelle vene, mi sento cittadina del mondo grazie alla passione per i viaggi passatami dai miei genitori. Studente irrequieta, ho scoperto la meraviglia del ricercare la verità degli accadimenti nel 2001. Grazie a un coraggioso direttore, ho iniziato dalla "cronaca di un marciapiede rotto", per arrivare a nera e giudiziaria passando dallo sport in tv, approdando alla famiglia MB News oltre che a collaborazioni con un'agenzia di stampa ed un quotidiano nazionali. Scrivere è la mia passione, un lavoro e anche un po' una missione:). Amo tutte le forme di sport e nel tempo libero mi rilasso in lunghi giri in auto cantando Ligabue a squarciagola o leggendo un buon libro spaparanzata in qualche parte del mondo, meglio se ci arrivo su un'auto senza finestrini o facendo l'auto stop! Mi direi "cronicamente combattiva, femminista progressista che rovescia le tazze di caffè e inciampa costantemente nei gradini e che sogna un faro circondato dal mare in tempesta dove scrivere libri...Un sacco di gradini per cadere"!!


Articoli più letti di oggi