15 Agosto 2020 Segnala una notizia
StMicroeletronics: saltano trattive sul contratto, sciopero il 30 aprile

StMicroeletronics: saltano trattive sul contratto, sciopero il 30 aprile

9 Aprile 2015

Saltato il tavolo delle trattative alla StMicroeletronics durante il negoziato sul contratto di secondo livello. I sindacati organizzano uno sciopero di otto ore il 30 aprile.

La Fiom Cgil, Film Cisl e Uilm hanno deciso di scioperare giovedì 30 aprile dopo che nel terzo incontro dedicato al negoziato sul contratto di secondo livello (che comprende anche i premi di produzione) dei lavoratori St, non si è riusciti ad arrivare ad un’accordo con la dirigenza. Le trattative erano partite nell’ottobre del 2014.

“Di fronte a questa situazione, è incomprensibile e inaccettabile l’atteggiamento della direzione STM: il continuo riproporre, come pretesto per non avviare il negoziato, l’esistenza di un contenzioso economico con alcuni lavoratori del sito di Catania, rappresenta un vero e proprio segno di rottura – si legge nella nota congiunta scritta da Fim, Fiom e Uilm – L’azienda ha dichiarato infatti che non saranno previsti ulteriori incontri sulla piattaforma fino a che non sarà risolto quel contenzioso, che potrebbe durare anni. Non è possibile legare il destino del contratto integrativo di quasi 10.000 persone all’esistenza di una vertenza locale che nulla ha a che vedere con il contenuto della piattaforma o con gli scopi dell’integrativo stesso; questi contrasti sono risolvibili, peraltro, solamente attraverso un serio confronto in sede locale.”

Ma i problemi per i sindacati non sono focalizzati solo sul rinnovo del contratto ma anche sugli investimenti che St dovrebbe portare nei siti italiani del gruppo, ma di cui ora non sembrano esserci notizie: “St aveva previsto investimenti per il rinnovo delle sedi italiane del gruppo e per la realizzazione di nuove linee di produzione, ma ad oggi non si è visto nulla di quanto promesso – afferma Angela Mondelli della Fiom Cgil – stiamo anche aspettando che che si trovi una soluzione per le 18 persone attualmente in cassa integrazione alla Micron di cui oggi non si conosce ancora il destino e che rischiano il licenziamento.”

Prima del 30 aprile i sindacati si riuniranno con i lavoratori per discutere di tutti questi punti: nel frattempo verrà anche organizzato un incontro dal respiro internazionale dove potrebbe essere coinvolti il governo, le istituzioni locali, ma anche le istituzioni francesi: il Paese transalpino è, come l’Italia, primo investitore della multinazionale StMicroeletronics.

 

 

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" sarai aggiornato in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Lorenzo Giglio
Classe 1981, giornalista pubblicista, ho sempre cercato la verità bella o brutta che sia in tutto ciò che mi circonda. Amante dell'arte, della fotografia e soprattutto del rock, non mi tiro mai indietro se devo guardare una bella partita di calcio. Non mi piacciono gli schemi prestabiliti e trovo troppo strette le appartenenze di partito, anche perchè come dicevano i Queen: "Anyway the wind blows doesn't really matter to me".


Articoli più letti di oggi

Rientri dall’estero: nessun isolamento ma rigoroso rispetto norme igienico sanitarie

Nessun isolamento fiduciario per chi rientra da Spagna, Croazia, Grecia e Malta ma l'adozione rigorosa delle misure igienico sanitarie previste già dal Dpcm del 7 agosto 2020.

Lombardia: 97 positivi e 258 tra guariti e dimessi

Aumentano guariti e dimessi (+258), a Cremona, Lodi e Sondrio 1 solo contagio.

Ospedale di Vimercate, chirurgia “su misura” a Ginecologia

Il modello consente non pochi benefici per la donna che si sottopone ad intervento, ma anche per la stessa organizzazione sanitaria dell’Ospedale.

Referendum sul taglio dei parlamentari: quando e come si vota

Domenica 20 e lunedì 21 settembre brianzoli, e non solo, sono chiamati alle urne per esprimere il proprio voto al referendum del taglio dei parlamentari.

Cesano. Un consigliere usa l’espressione ‘buon padre di famiglia’, Spadafora: “frase sessista”

Seppur normata, la frase in questione ha creato qualche polemica tra Lega e PD