21 Giugno 2021 Segnala una notizia
Seregno, l’Enpa libera cane imprigionato alla catena da 10 anni

Seregno, l’Enpa libera cane imprigionato alla catena da 10 anni

16 Aprile 2015

Viveva in condizioni di totale incuria, legato a una corda lunga appena un metro e mezzo. In seguito ad alcune segnalazioni relative alla detenzione perenne a catena di un cane di taglia piccola, i volontari del nucleo anti-maltrattamento dell’Enpa brianzolo si sono recati nel mese di marzo a verificare la situazione presso un’abitazione privata a Seregno.

“Accertate le pessime condizioni di detenzione abbiamo cercato una soluzione con i proprietari – fanno sapere dall’Enpa – La famiglia ha dichiarato che il cane, di nome Balto, era di proprietà del nonno, ormai defunto, e che ha sempre vissuto alla catena, da ben 10 anni. Abbiamo monitorato per un mese l’animale e visto che non è cambiato nulla abbiamo deciso di intervenire con l’aiuto della polizia locale di Seregno”.

Balto-catena-1-byenpa

Ora il cane si trova presso il canile Fusi di Lissone, quando è stato accolto fra l’altro i volontari si sono accorto che Balto era in realtà una femmina “I proprietari non si erano mai accorti – sottolineano dall’Enpa- La piccola, nonostante una vita di privazioni ha un carattere dolcissimo, è sempre in cerca di coccole ed è in attesa di un’adozione”

Info: www.portamiconte.org

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Redazione
La redazione di MB News è composta da giornalisti professionisti e pubblicisti. Il direttore è Matteo Speziali col quale ogni giorno chi collabora con il giornale si confronta per offrire a voi lettori un giornale di giorno in giorno più interessante e più vicino a voi. Se avete qualche bella storia da raccontarci o se volete denunciare un fatto chiamate lo 039361411 oppure scrivete a [email protected] .


Articoli più letti di oggi