17 Giugno 2021 Segnala una notizia
Polemica sotto passo via Bergamo: ascensori fermi. "Presto in funzione"

Polemica sotto passo via Bergamo: ascensori fermi. “Presto in funzione”

28 Aprile 2015

Dopo quasi tre anni di cantiere è stato inaugurato il sottopasso pedonale di via Bergamo. Costato all’amministrazione comunale circa 4milioni di euro complessivi, per lo spostamento dei sottoservizi e per la realizzazione del tunnel, il 18 aprile scorso è stato inaugurato.

Il collegamento ciclo pedonale diretto fra il centro e la periferia presenta però una nota stonata: gli ascensori che dovrebbero garantire il passaggio ai disabili non sono ancora in funzione. Sulla porta a vetri della cabina ancora il cartello con la scritta “collaudo in corso”. La faccenda è approdata ieri, 28 aprile in consiglio comunale: «Se la passata amministrazione avesse inaugurato un’opera pubblica con un mancato collaudo degli ascensori ci sarebbero state delle polemiche da parte di chi oggi siede in giunta» ha commentato il consigliere del Carroccio Simone Villa.

Pronta la risposta dell’assessore alla Opere Pubbliche, Antonio Marrazzo: «Il sottopasso di via Bergamo è una delle più belle opere infrastrutturali realizzate in città.  Non abbiamo trascurato nulla anche in tema di sicurezza. Per quanto riguarda gli ascensori la domanda è stata avanzata ad Enel il 24 febbraio, non è stata attivata la fornitua prima perchè era in uso il contatore di cantiere.  Enel ora ci ha assicurato che nel giro di pochi giorni anche gli ascensori entreranno in funzione. Assicuriamo i cittadini che la situazione si risolverà a stretto giro».

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Valentina Vitagliano
Brianzola d’adozione. Laureata in Lingue, e specializzata in Teorie e metodi per la comunicazione, scrivo principalmente di politica e fatti di cronaca cittadina.


Commenti

  1. Cittadino dice:

    è una delle opere più belle…questo signore sa che gli egizi nello stesso tempo han costruito la piramide?

    • Darkkest dice:

      Sì con decine di migliaia di schiavi che lavoravano no stop però…e senza burocrazia…

      • Una volta erano gli schiavi, oggi potrebbero essere i cacerati. Con doppio vantaggio, per loro e per tutti: imparare un mestiere e ripagarsi il vitto/alloggio che costa alla comunità.

  2. Uno spreco assoluto pari a 4 milioni di €. !

  3. francesca dice:

    Il sottopassaggio è pensato davvero male. La rampa per le biciclette è talmente stretta che rischi di sbucciarti i gomiti contro il muro solo conducendola a mano. Oltretutto ci sta solo la bicicletta sulla rampa, così le persone devono contemporaneamente portare a mano la bici e scendere le scale. Scale con una pendenza assurda, si fa solo una gran fatica.

    • taccc eccola li la prima lamentela dei ciclisti. potete sempre andare al sottopasso di via rota.Poverina devi portare a mano la bici? e cosa pretendevi uno scivolo dedicato solo per voi? Anche se ve lo facevano tanto avreste avuto da ridire(vedi le scuse che prendete quando non usate le ciclabili..) potevate anche rispettare le sbarre e si evitava uno spreco di 4 milioni di euro. invece per colpa di IDIOTI che passavano con le sbarre abbassate ci troviamo con una schifezza costata tantissimo.

      • No, nemmeno il sottopasso Rota/Grassi è stato pensato per i ciclisti: malgrado gli scivoli, infatti, il cartello indica che bisogna scendere da esse e portarle a mano.

Articoli più letti di oggi