23 Settembre 2019 Segnala una notizia
Monza, tragico incidente in via Visconti: il dolore per Matteo

Monza, tragico incidente in via Visconti: il dolore per Matteo

2 Aprile 2015

A distanza di poco più di dieci giorni dalla morte di Elio Bonavita ieri, 1 aprile, un’altra giovane vita si è interrotta sulle strade di Monza. Non ce l’ha fatta Matteo Trenti, il 16enne che martedì sera è stato investito da un’auto in via Azzone Visconti a Monza. Per il giovane, che viaggiava in sella alla sua bicicletta rientrando da una riunione degli scout al Carrobiolo, è stata dichiarata la morte cerebrale. La famiglia del giovane ha autorizzato l’espianto degli organi.

Matteo, rimasto coinvolto in un impatto violentissimo alle ore 23 circa, è finito prima sul cofano, poi ha sfondato il parabrezza dell’auto finendo rovinosamente a terra. Le sue condizioni sono apparse fin da subito gravissime. Soccorso da personale del 118 e da una auto medica, chiamati dal conducente del veicolo che si è immediatemente fermato per prestare soccorso, è stato ricoverato al San Gerardo in condizioni molto critiche.  Dopo una notte di agonia, e un’operazione, la mattina successiva l’ospedale monzese ha dichiarato il decesso. Il giovane scout abitava in via Porta Lodi 2, al momento dell’incidente, quindi, si trovava a poche centinaia di metri da casa. Una strada che Matteo Trenti deve aver percorso decine di volte in sella alla sua mountain bike.

In via Azzoni Visconti oggi, come in viale Brianza per Elio, in tanti hanno voluto lasciare un fiore per ricordare Matteo. «E’ mancato un nostro studente di seconda. L’intera comunità del Liceo Frisi partecipa intensamente al grande dolore della famiglia». Parole di affetto anche su facebook da parte dei suoi amici: «Ciao sono un amico di Matteo, lo conoscevo da quando avevamo 8 anni. Ieri sera eravamo alla riunione scout insieme, stavamo tornado a casa, ci siamo salutati in via Visconti e dopo 5 minuti è successo tutto, domani mattina saremmo dovuti partire per la nostra route di Pasqua. Ricordo che Matteo  era una brava persona, e faceva del bene per tutti, Matteo rimarrà sempre nei nostri cuori, riposa in pace. Sempre i migliori se ne vanno! » scrive un suo amico.

E ancora: «La perdita di Matteo, al pari di quella di Elio, risuona come un urlo disperato che il vento trasporta e fa risuonare in ogni dove. Ci uniamo nel dolore e ci raccogliamo per inviare le nostre più sentite condoglianze a quei genitori col cuore straziato. Matteo, R.I.P.»

monza via azzone visconti incidente mb2

«Dinanzi all’immenso dolore che colpisce il Dr. Andrea Trenti e la sua famiglia in seguito alla morte tragica del figlio Matteo di anni 16, deceduto questo 1 aprile alle 11.30 presso l’Ospedale San Gerardo di Monza, l’Ufficio Diocesano Problemi Sociali e Lavoro unitamente al vescovo di Rieti mons. Delio Lucarelli e alla redazione di «Frontiera» esprime il cordoglio cristiano e la vicinanza spirituale della nostra Comunità Diocesana. Ed affida nella misericordia di Dio l’anima benedetta di Matteo: che il Signore lo abbia in gloria. Una messa di suffragio verrà celebrata in Città appena Dr. Trenti sarà a Rieti» si legge sul giornale di Rieti e Provincia.

monza via azzone visconti incidente mb3

Vicinanza espressa anche da parte del Monza Marathon Team, di cui il padre di Matteo fa parte: «Tutto il Monza Marathon Team e’ vicino all’amico, socio e consigliere Andrea Trenti ed alla Sua famiglia per la tragica scomparsa del figlio Matteo.  Il Presidente, i Consiglieri e tutti gli associati».

Sulle dinamiche dell’incidente indaga la Polizia Locale di Monza.

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" sarai aggiornato in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Valentina Vitagliano
Brianzola d’adozione. Laureata in Lingue, e specializzata in Teorie e metodi per la comunicazione, scrivo principalmente di politica e fatti di cronaca cittadina.


Commenti

  1. Alberto dice:

    Pista ciclabile per metà completamente al buio (parco di via visconti) perché i lampioni non sono funzionanti da anni.

    • Darkkest dice:

      E quindi è meglio stare dove passano le auto?

      • Cittadino dice:

        evidentemente per questi intelligentoni si.Poi nessuno dice che la bici stava svoltando in via cernuschi e che era in mezzo alla strada e sarebbe entrata CONTROMANO in quella via…ma va beh ora lo sport nazionale è dare contro alle auto…

        • venita dice:

          …e che il conducente era possitivo alla cannabis!! eh si, tutti ce l’hanno contro le auto, soprattutto chi guida in queste condizioni!

  2. Di quello che dici condivido al 100% l’ultimo periodo: le bici sono un veicolo, e in quanto tali devono seguire il codice della strada: pertanto bisogna obbligare i produttori, fin dalla fonte quindi, ad installare le luci sulle bci. E quando dico bici, intendo proprio tutte le bici, nessuna esclusa: da quella per il bambino a quella da 4K euro in puro carbonio, a meno che non dicano espressamente che siano bici il cui uso è riservato a determinati circuiti ed escluso alla circolazione stradale.
    Quindi bisogna OBBLIGARE I COSTRUTTORI a montare le luci!

  3. Cittadino dice:

    quindi era giù dalla bici e stava attraversando spingendo la bici a mano come previsto dalla legge ed è stato travolto ?

Articoli più letti di oggi

DieciKappa Chrono da record ieri sera nel centro storico di Monza

Una gara da ricordare sia al femminile che al maschile la 10K 2019, capitanata dal sindaco Dario Allevi, ha ospitato i 71 atleti di 25 nazioni.

Nuova vittoria per il Seregno: 1-0 in casa contro Brusaporto

Al 37' gol del Seregno: Bertani trasforma il calcio di rigore con freddezza e potenza. La squadra di casa vince 1-0.

Vero Volley Monza fermata in amichevole dalla Gas Sales Piacenza

Buona prova dei monzesi nel primo e terzo set, ma sono gli emiliani a portarsi a casa il test-match 3-0. Beretta: "E' stata un'amichevole di grande utilità".

Besana: torna la passeggiata enogastronomica “Magnalonga”

I partecipanti avranno l’opportunità di scoprire, con un itinerario eno-gastronomico di circa 9 km, il territorio di Besana e dintorni.

Red Color Run: a maggio la corsa dei colori al Parco di Monza

La corsa prenderà il via alle ore 18.00 da Cascina San Fedele e seguirà un percorso di 6 km.