18 Giugno 2021 Segnala una notizia
Monza, truffa dello specchietto: segnalazioni vicino al San Gerardo

Monza, truffa dello specchietto: segnalazioni vicino al San Gerardo

21 Aprile 2015

Si finge urtato dalle automobili e poi chiede un risarcimento in denaro. A mettere in guardia circa un tentativo di truffa nei pressi dell’Ospedale San Gerardo sono il Comune di Monza e la Polizia Locale. Sono giunte, infatti, diverse segnalazioni circa la presenza di un uomo sui 50anni, italiano, capelli grigi e molto corti che finge di essere toccato dalle auto dei segnalanti lamentando in seguito dolori e per questo chiedendo risarcimenti in denaro.

La Polizia locale, oltre a ricordare che nessuno è tenuto a dare denaro in casi simili, chiede di essere contattata da chi dovesse imbattersi nell’uomo. Quello dello specchietto è uno dei tentativi di truffa tra i più diffusi nelle strade di moltissime città per cercare di spillare dei soldi ai poveri malcapitati. Spaventati dall’avere causato qualche danno (mai avvenuto) gli automobilisti raggirati alla fine cedono alla richiesta di risarcimento. Un trucco ormai vecchio e noto ma che ancora potrebbe mietere qualche “vittima”. Per questo è fondamentale tenere gli occhi ben aperti e seguire i preziosi consigli della Polizia locale.

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Valentina Vitagliano
Brianzola d’adozione. Laureata in Lingue, e specializzata in Teorie e metodi per la comunicazione, scrivo principalmente di politica e fatti di cronaca cittadina.


Commenti

  1. Io ho chiamato 3 volte i carabinieri che pero’ non sono intervenuti.

    IN Usa hanno le armi (legalmente) e quindi uno prima di fare truffe magari ci pensa prima 2 volte, qui purtroppo niente armi e niente carabinieri.

    • è arrivato Charles Bronson… in USA ti aspettano a braccia aperte, qui non sarai rimpianto

      • Forse l’amico Nik è stato un po’ drastico ma non puoi negare che la gente è arrabbiata parecchio perchè,spesso,inerme. Credimi ( perchè ne conosco parecchi ) che anche carabinieri e poliziotti sono spesso “bloccati” da leggi stupide ( ed anche persone ) e non possono tutelarci a dovere.

  2. Un’altra truffa piu’ subdola nel piazzale dell’ospedale: una donna disperata e affannata dice che le hanno rubato la borsa in corsia, con documenti portafoglio e soldi, e che non puo’ fare benzina per la macchina per tornare a casa. Una signora gentilmente le da 20 euro e si accordano per rivedersi il giorno dopo. Ovviamente inutilmente.E’ successo ieri .

    • certo che se ci sono in giro i volponi che credono a qualsiasi cosa gli venga raccontata…Ma svegliarsi no? ti hanno scippato? bene ,vai da poliziotti in ospedale fai la denuncia e ti riaccompagnano a casa.

    • Ce schifo di gente che c’è in giro !

Articoli più letti di oggi