14 Giugno 2021 Segnala una notizia
La "doggy bag" made in Monza fa scuola in tutta Italia

La “doggy bag” made in Monza fa scuola in tutta Italia

29 Aprile 2015

La campagna di sensibilizzazione sugli sprechi alimentari “Tenga il resto” fa scuola. A sei mesi di distanza dal via libera all’iniziativa, l’assessore alle Politiche culturali, Francesca Dell’Aquila, ha spiegato che diversi amministrazioni italiane si sono fatte avanti per avere informazioni sul progetto.

Francesca Dell'Aquila

Francesca Dell’Aquila

Prima fra tutte Arezzo, che ha già dato via libera all’iniziativa, ma poi anche Bari, Parma, Pordenone e anche i due quartieri della movida milanese Isola e Naviglio, dove l’idea è stata discussa a livello di Consiglio di zona.

Nel frattempo, i numeri dei primi sei mesi lasciano ben sperare. I 15 ristoranti che inizialmente avevano aderito all’iniziativa sono praticamente raddoppiati e quasi tutti stanno esaurendo le scorte di vaschette.

Il Consorzio imballaggi alimentari, che assieme a Confcommercio collabora col Comune, aveva distribuito 100 mila vaschette, dotazione che secondo Confcommercio dovrebbe bastare per tre anni. Il condizionale, tuttavia, è d’obbligo visto come stanno andando le cose. La scorta per i primi 12 mesi, fatta di circa 30 mila vaschette, sta infatti esaurendo velocemente.

La reazione dei ristoratori monzesi è stata favorevole. Giorgio Brambilla, titolare dell’Osteria del Dosso, spiega che ha subito aderito all’iniziativa con entusiasmo. “Credo sia un progetto molto valido – ha dichiarato -. Limitare gli sprechi alimentari significa contenere la produzione di rifiuti. L’idea è semplice, ma molto valida”.

Unica nota negativa, la poca pubblicità fatta dal Comune. Forse  sarebbe stato utile programmare una campagna di sensibilizzazione. Molte persone non ne sanno nulla o magari provano imbarazzo.

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Riccardo Rosa
Monzese di nascita, ma sogno California. Amo le serie tv americane e lo streaming (legale) oltre ad un'insana passione per la cara vecchia Inter. Ho 47 anni, ma nell'animo mi sento un 18enne, sempre alla ricerca di nuove esperienze con la mia nuova bicicletta fiammante. Ah già, dimenticavo: da anni sono un giornalista e con le lettere e il punto e virgola ho un rapporto viscerale. Cosa mi manca? Un biglietto aereo sempre pronto per i mari del Sud.


Articoli più letti di oggi