17 Giugno 2021 Segnala una notizia
Monza, degrado alle porte della città: che indecenza! [video MBReporter]

Monza, degrado alle porte della città: che indecenza! [video MBReporter]

24 Aprile 2015

Rovi, sterpaglia, rifiuti vari e persino un divano. Questo lo scenario che si prospetta ai visitatori che giungono a Monza dall’uscita della Galleria Villa Reale.

Uno stato di degrado e abbandono non troppo distante dalla Reggia monzese e che nel tempo si è accumulato in prossimità di un distributore di benzina dismesso. La troupe di MB Report, ormai a tutti gli effetti la Striscia la Notizia nostrana,  si è recata sul luogo in questione con tanto di telecamera per testimoniare lo stato di degrado e abbandono in cui versa una delle principali porte di accesso alla città.

Segnaletica che non si legge più – Tra i cartelli piegati dal vento anche quello che indica la dicitura Monza: i rovi cresciuti spontaneamente però sono tali che non si legge ormai più nulla. L’ultimo tratto di strada prima del Rondò dei Pini mostra dunque una situazione è terribile che di certo non si configura come un bel biglietto da vita soprattutto perchè la Villa Reale è una delle sedi di Expo.

Guarda il video di MBReporter!

 

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Redazione
La redazione di MB News è composta da giornalisti professionisti e pubblicisti. Il direttore è Matteo Speziali col quale ogni giorno chi collabora con il giornale si confronta per offrire a voi lettori un giornale di giorno in giorno più interessante e più vicino a voi. Se avete qualche bella storia da raccontarci o se volete denunciare un fatto chiamate lo 039361411 oppure scrivete a [email protected] .


Commenti

  1. ma cosa volte commentare con questo sindaco

  2. Cittadino dice:

    Scusa ma si paga profumatamente la tassa sui rifiuti mi pare..per quale motivo devono pulire i cittadini? se devo pulire la strada davanti a casa ok, il comune mi esonera dal pagamento delle tasse sui rifiuti e metto pure la cera sul marciapiede..ma se oltre che pagare devo anche pulire io(calcolando che NON HO SPORCATO IO..)
    E’ come andare al ristorante, pagare e poi doversi cucinare la cena..se devo cucinare sto a casa mia..

    • La stessa domanda che hai postato tu l’ho già sentita da alcuni condòmini del palazzo dove abito, cronicamente recidivi a far la raccolta differenziata: pago già la spazzatura, perchè devo sporcarmi le mani?
      I volontari che hanno lavorato per “Pulizie di primavera” ragionano in modo opposto al tuo: sacrifico il mio tempo e mi sporco le mani per sopperire all’idiozia di alcuni miei concittadini.
      La prima filosofia porta all’abisso, la seconda salva il mondo.

      • Cittadino dice:

        Allora facciamo così. Licenziamo tutti gli spazzini,visto che il loro lavoro non lo fanno. Ah,io comunque la differenziata la faccio e la faccio pure bene visto che di multe non ne ho mai prese..posso anche fare le “opere buone”, ma non certo per le mancanze comunali.Ad esempio è normale che per una auto abbandonata si debbano fare 10 segnalazioni e quando escono i vigili che fanno? mettono il cartello dicendo che faranno indagini? ma indagini di che?una auto senza fanali e ruote cosa si deve indagare?

        • Darkkest dice:

          Te lo dico io il perchè delle auto abbandonate : se i vigili ne ritirano una, questa deve per legge essere messa in un deposito, a pagamento, e ci sono casi di depositi aspettano ancora oggi il pagamento della custodia di auto e motorini abbandonati a partire dal 1980 (parliamo diverse centinaia di migliaia di euro).
          Indi per cui i vigili prima di ritirarne una ci pensano mille volte…però non si può a sto giro dire che sia colpa loro se la legge impone una simile idiozia senza scadenze…

          • Basterebbe cambiare la legge…dopoo 60gg. mettere l’auto all’asta e,dopo altri 60gg.,se non comprata regalarla allo sfascia carrozze convenzionato al Comune.
            Non credo sia impossibile ne di costi proibitivi.

  3. Toglilo tu stesso! Superato il senso di schifo iniziale, ti sentirai sollievato, con te stesso e col mondo, sapendo di aver fatto un’opera buona.

Articoli più letti di oggi