12 Giugno 2021 Segnala una notizia
Meda ai funerali di Giuseppina Biella, morta nella strage di Tunisi [Video]

Meda ai funerali di Giuseppina Biella, morta nella strage di Tunisi [Video]

25 Marzo 2015

Grande commozione a Meda per i funerali di Giuseppina Biella, la 72enne vittima dell’attentato al museo del Bardo di Tunisi. Oltre mille persone hanno partecipato alle celebrazioni solenni nella chiesa di Santa Maria Nascente. “La sua memoria resti viva, e che noi possiamo essere sempre una società che non si arrende” ha dichiarato Don Erminio Descazzi audiliario del Vescovo di milano, chiamato a celebrare la funzione. Presenti le più alte cariche civili e militari del territorio e Ivan Scalfarotto, delegato  della Presidenza del Consiglio.

“Grazie a tutti coloro che ci sono stati vicini in questi giorni. Alla mia compagna, alle autorità, ai militari che hanno vegliato la bara di mia madre. Grazie a chi lavora in ambasciata, al personale Costa Crociere e a tutti i nostri amici” Sono le parole del figlio di Giuseppina Biella, Silvio Senzani, alla conclusione del funerale, pronunciate mentre suo padre Sergio è in piedi accanto alla bara di “Pinuccia”, con una mano poggiata quasi a volerla accarezzare.

Non si è mai mosso da lì, per tutta la durata della funzione “Per quelli che han vissuto con l’anima pura – ha aggiunto Silvio – come te, ciao mamma”. E poi sono stati solo applausi e lacrime.

 

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Valentina Rigano
Nata a Milano nel '78', cresciuta in provincia di Monza e Brianza, sangue siculo-austro-serbo-toscano nelle vene, mi sento cittadina del mondo grazie alla passione per i viaggi passatami dai miei genitori. Studente irrequieta, ho scoperto la meraviglia del ricercare la verità degli accadimenti nel 2001. Grazie a un coraggioso direttore, ho iniziato dalla "cronaca di un marciapiede rotto", per arrivare a nera e giudiziaria passando dallo sport in tv, approdando alla famiglia MB News oltre che a collaborazioni con un'agenzia di stampa ed un quotidiano nazionali. Scrivere è la mia passione, un lavoro e anche un po' una missione:). Amo tutte le forme di sport e nel tempo libero mi rilasso in lunghi giri in auto cantando Ligabue a squarciagola o leggendo un buon libro spaparanzata in qualche parte del mondo, meglio se ci arrivo su un'auto senza finestrini o facendo l'auto stop! Mi direi "cronicamente combattiva, femminista progressista che rovescia le tazze di caffè e inciampa costantemente nei gradini e che sogna un faro circondato dal mare in tempesta dove scrivere libri...Un sacco di gradini per cadere"!!


Articoli più letti di oggi