22 Giugno 2021 Segnala una notizia
Provincia in regia per sciogliere i tre nodi della viabilità, appello a Prefetto e Regione

Provincia in regia per sciogliere i tre nodi della viabilità, appello a Prefetto e Regione

20 Marzo 2015

La Provincia di Monza in cabina di regia per provare a risolvere i tre nodi viabilistici più delicati della Brianza. Ieri il presidente Gigi Ponti ha fatto il punto della situazione sui cantieri di Pedemontana e le relative ricadute in termini di traffico, sulla Milano – Meda che rischia di diventare una strada di nessuno e sul nuovo e inatteso blocco del completamento della Sp 6, meglio nota come tangenzialina dell’Ospedale San Gerardo di Monza, un intervento da 14 milioni di euro che dopo avere atteso 20 anni per essere realizzato dovrà adesso attendere altri sei mesi.

Per quanto riguarda Pedemontana, in attesa che Regione Lombardia stanzi i 30 milioni di euro necessari alla realizzazione delle opere viabilistiche collaterali alla superstrada, la Provincia ha raccolto le richieste di rimboschimento da parte dei soggetti iscritti all’albo provinciale delle compensazioni in possesso dei requisiti: sono 6 i beneficiari individuati ad oggi, che riceveranno complessivamente un contributo di 840.297 euro. Al Plis Grugnotorto 76.194 euro per una superficie da rimboschire di 25.700 mq; al Plis Brianza Centrale 76.538 euro per 10.867 mq; al Comune di Desio 466.621 per 79.721 mq; al Comune di Sulbiate 105.704 per 24.452, all’azienda agr. Vivai Borromeo 33.156 euro per 13.000 mq; al Comune di Bellusco 82.081 euro per 15.000 mq.

gigi-ponti-2

Gigi Ponti

La Milano – Meda, invece, rischia di trasformassi in una strada di nessuno. I circa 10 km che da Lentate sul Seveso arrivano a Varedo, da sempre una delle principali porte d’accesso al capoluogo, rappresentano ormai un peso per la Città metropolitana che sta cercando di scaricare i costi di gestione alla Provincia di Monza. La strada ha bisogno di manutenzione: illuminazione scarsa e pulizia, ma la Provincia  non ha mai ricevuto la necessaria documentazione né tanto meno sono mai stati redatti formali verbali di cessione poiché la strada era destinata a passare direttamente a Pedemontana, per i previsti interventi di potenziamento della tratta. “Non possiamo permetterci che la cura della Milano-Meda non appartenga a nessuno – spiega Gigi Ponti il quale ha scritto al Prefetto, a Regione Lombardia e alla Città Metropolitana per sollecitare l’individuazione di una rapida via d’uscita all’impasse –. Per questo chiedo ai Comuni un’assunzione di responsabilità per uscire dall’area grigia: prendiamoci noi l’impegno di riportare condizioni di decoro sulla Milano-Meda”.

Infine, la tangenzialina dell’ospedale San Gerardo a Monza (Sp6). Dopo vent’anni di attesa, la Provincia era riuscita ad assegnare il completamento dell’opera (costo 14 milioni di euro). La ditta, però, ha avviato la procedura di concordato preventivo, cedendo successivamente il ramo d’azienda ad una impresa che ad oggi non ha ancora dimostrato il possesso dei requisiti necessari a procedere. Risultato: l’amministrazione provinciale dovrà affidare il lavoro al secondo classificato, con un ritardo che oscilla fra i 4 e i 6 mesi. I cantieri dunque dovrebbero partire entro l’estate. La durata prevista è di 750 giorni.

In foto la la tangenzialina dell’ospedale San Gerardo a Monza (Sp6)

sp6-monza-tangenzialina-ospedale-mb

sp6-monza-tangenzialina-ospedale3-mb

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Riccardo Rosa
Monzese di nascita, ma sogno California. Amo le serie tv americane e lo streaming (legale) oltre ad un'insana passione per la cara vecchia Inter. Ho 47 anni, ma nell'animo mi sento un 18enne, sempre alla ricerca di nuove esperienze con la mia nuova bicicletta fiammante. Ah già, dimenticavo: da anni sono un giornalista e con le lettere e il punto e virgola ho un rapporto viscerale. Cosa mi manca? Un biglietto aereo sempre pronto per i mari del Sud.


Articoli più letti di oggi