19 Giugno 2021 Segnala una notizia
Monza, è polemica in consiglio. Sassoli "Scanagatti difenda l'Autodromo"

Monza, è polemica in consiglio. Sassoli “Scanagatti difenda l’Autodromo”

11 Marzo 2015

«L’amara verità sull’Autodromo Nazionale di Monza: per Scanagatti non è “affar” suo». A parlare è il consigliere di Forza Italia, Martina Sassoli, in merito alla questione GP di Monza. La nuova bocciatura rimediata la settimana scorsa alla Camera dell’emendamento “salva Gp” (è la quarta nel giro di poche settimane), ha scatenato in Brianza una forte reazione polemica contro il governo guidato da Matteo Renzi. Dopo le dichiarazioni rilasciate in merito da Andrea Dell’Orto, presidente di Sias, e il primo cittadino di Monza, Roberto Scanagatti, oggi a parlare e il consigliere azzurro Sassoli.

Martina Sassoli

Martina Sassoli

«Giovedì sera in consiglio ho domandato al sindaco di Monza se, oltre a chiedere di non strumentalizzare politicamente la terza stroncatura all’emendamento salva-autodromo, avesse fatto qualcosa d’altro, tipo farsi promotore di un incontro con il Governo Renzi per salvare il nostro circuito e permettere così a regione Lombardia di entrare in qualità di socio e versare 20 milioni di euro (esenti da imposta di registro) indipensabili per la riqualificazione dell’impianto.  – spiega Martina Sassoli – La risposta arriva direttamente dalla voce del sindaco, il quale, pur “non volendo lavarsene le mani” ritiene che la battaglia da condursi sia meramente “cosa” di regione Lombardia».

Roberto Scanagatti

Roberto Scanagatti

Il sindaco di Monza la scorsa settimana aveva dichiarato: «Mi pare che attorno alla dichiarazione di inammissibilità in Commissione sia stato sollevato un gran polverone: come dimostrano gli atti della Camera, che sono pubblici, non c’è stato nessun voto, nessun parere o espressione del Governo, nessuna bocciatura politica alla proposta di defiscalizzare la condivisione tra enti pubblici della proprietà di immobili di proprietà pubblica. C’è stato un pronunciamento di natura esclusivamente tecnica.  – ha dichiarato Roberto Scanagatti – Alla luce di questo fatto credo sia proprio inutile per la causa comune montare casi che non ci sono o, peggio, fare propaganda politica. Il patto con il governo e con i parlamentari che stanno aiutando il territorio, ma anche tutto il Paese, vista l’importanza per l’Italia del Parco monumentale recintato più grande d’Europa e dell’Autodromo Nazionale di Monza, è molto chiaro: c’è la volontà politica di trovare la migliore soluzione, che deve però essere compatibile con le regole».

Il consigliere Sassoli ha infine aggiunto «Forse è ora di far capire a Scanagatti che l’Autodromo è un bene prezioso e un vanto per l’Italia intera. Ma ancor più lo è per Monza e per tutti i monzesi e in quanto tale, in qualità di primo cittadino, dovrebbe essere in prima fila a difenderlo».

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Redazione
La redazione di MB News è composta da giornalisti professionisti e pubblicisti. Il direttore è Matteo Speziali col quale ogni giorno chi collabora con il giornale si confronta per offrire a voi lettori un giornale di giorno in giorno più interessante e più vicino a voi. Se avete qualche bella storia da raccontarci o se volete denunciare un fatto chiamate lo 039361411 oppure scrivete a [email protected] .


Articoli più letti di oggi