17 Giugno 2021 Segnala una notizia
Inps Monza, versamenti previdenziali: aumentano le aziende fuori legge

Inps Monza, versamenti previdenziali: aumentano le aziende fuori legge

19 Marzo 2015

Sono dati che fanno riflettere quelli pubblicati dalla direzione locale dell’Inps: nel giro di cinque anni, le aziende non in regola coi versamenti previdenziali sono passate dal 65% all’80%, mentre le imprese controllate sono scese da quasi 500 a 216, segno che i controlli vengono oramai fatto in maniera capillare e non indiscriminata. I dati sono stati resi noti mercoledì pomeriggio nel corso di un convegno dal titolo “Il contrasto al fenomeno criminale nella Provincia di Monza” al quale hanno partecipato anche il sindaco, Roberto Scanagatti, il procuratore capo, Corrado Carnevali e il presidente della sezione penale del Tribunale di Monza, Giuseppe Airò. Oltre ai vertici delle forze dell’ordine: carabinieri, polizia e finanza.

“In questi cinque anni abbiamo intrapreso un’attività ispettiva mirata – spiega Mauro Saviano, direttore della sede monzese -. Da quasi 500 aziende controllate nel 2010 siamo scesi a 216 lo scorso anno, ma quando ci muoviamo sappiamo che qualcosa non va”. Risultato: nel 2014 sono stati accertate omissioni per oltre 6 milioni di euro. Va leggermente meglio per i lavoratori autonomi: l’anno scorso su 158 posizioni finte sotto il microscopio, il 64% è risultato fuori legge, per un totale di contributi non versati pari a 326 mila euro. Il punto è che l’accertamento di violazioni su questi fronte possono essere la spia di un malessere più grave. Per ammissione dello stesso procuratore capo, Corrado Carnevale, e del presidente della sezione penale del Tribunale di Monza, Giuseppe Airò, “è decisamente sotto attacco da parte delle organizzazioni criminali”.

Quanto le aziende brianzole stiano soffrendo, lo dice anche il dato sui fallimenti registrato da Inps: fra il 2010 e il 2014 le procedure sono salite da 239 a 345 e in queste prime settimane del nuovo anno ne sono già state incardinate 55. In Procura e in Tribunale l’allarme è ai massimi livelli tanto che la metà dei sostituti procuratori in forza alla Procura monzese è specializzato proprio si questo fronte.

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Riccardo Rosa
Monzese di nascita, ma sogno California. Amo le serie tv americane e lo streaming (legale) oltre ad un'insana passione per la cara vecchia Inter. Ho 47 anni, ma nell'animo mi sento un 18enne, sempre alla ricerca di nuove esperienze con la mia nuova bicicletta fiammante. Ah già, dimenticavo: da anni sono un giornalista e con le lettere e il punto e virgola ho un rapporto viscerale. Cosa mi manca? Un biglietto aereo sempre pronto per i mari del Sud.


Articoli più letti di oggi