22 Giugno 2021 Segnala una notizia
Vimercate: processo "Sottocasa" slitta per incompatibilità di uno dei giudici

Vimercate: processo “Sottocasa” slitta per incompatibilità di uno dei giudici

3 Febbraio 2015

Rimandato a martedì prossimo, 10 febbraio, il processo al tribunale di Monza sui presunti abusi edilizi avvenuti nei lavori di ristrutturazione dell’ala privata di villa Sottoacasa di Vimercate. Letizia Brambilla, uno dei giudici del collegio, ha dichiarto la sua incompatibilità a celebrare il processo in quanto cliente per ragioni professionali di uno degli imputati.

Il procedimento è stato quindi fissato fra una settimana davanti ad un nuovo collegio di giudici. A dover comparire davanti ai giudici, il sindaco di Vimercate Paolo Brambilla e l’ex vicesindaco Roberto Rampi, accusati di abuso d’ufficio: insieme a loro dovranno presentarsi il dirigente del settore pianificazione del comune, Bruno Cirant, il costruttore, proprietario dell’ala privata della villa, Ivo Redaelli e altri due dipendenti comunali.

Nel gennaio 2012 i carabinieri si presentarono in comune a Vimercate per acquisire tutta la documentazione relativa al procedimento su segnalazione dell’architetto Roseella Moioli che aveva presentato un esposto a riguardo. Brambilla e Rampi si sono da subito detti tranquilli che la giustizia gli avrebbe dato ragione.

In consiglio comunale l’opposizione cittadina aveva presentato martedì scorso una mozione per chiedere che il comune si costituisse parte civile al processo: una richiesta respinte dalla maggioranza. A costituirsi parte civile al processo sarà invece molto probabilmente l’associazione culturale “Italia Nostra”.

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Redazione
La redazione di MB News è composta da giornalisti professionisti e pubblicisti. Il direttore è Matteo Speziali col quale ogni giorno chi collabora con il giornale si confronta per offrire a voi lettori un giornale di giorno in giorno più interessante e più vicino a voi. Se avete qualche bella storia da raccontarci o se volete denunciare un fatto chiamate lo 039361411 oppure scrivete a [email protected] .


Articoli più letti di oggi