24 Giugno 2021 Segnala una notizia
Processo "Ruby-bis": ad Arcore prove univoche per giro di prostituzione

Processo “Ruby-bis”: ad Arcore prove univoche per giro di prostituzione

10 Febbraio 2015

Secondo i giudici, ad Arcore c’era un giro di prestazioni remunerate. E’ quanto sarebbe emerso dalle motivazioni delle sentenze in Appello del processo “ruby-bis” a carico di Emilio Fede, Nicole Minetti e Lele Mora.
Nella motivazione si leggerebbe che le prove emerse denotano il “carattere remunerativo delle prestazioni, che in vario modo le ospiti offrivano a Berlusconi, e della natura di tali prestazioni”. Tra le ospiti viene inclusa anche “Ruby”, alias Karima El Mahroug che era arrivata in Italia a cercare successo. Resta improbabile a livello processuale fosse nota la reale età di Ruby, per questo Emilio Fede è stato assolto dall’accusa di favoreggiamento della prostituzione minorile.
Questo sodalizio “sistemizzato” finalizzato al “procacciamento di escort”, è valso in Appello le condanne per reati a vario titolo di induzione e favoreggiamento della prostituzione a sei anni e un mese per Lele Mora, quattro anni e dieci mesi per l’ex direttore del Tg4 Emilio Fede e a tre anni per la ex consigliera regionale Nicole Minetti.
Per quanto riguarda le “bunga-girls”, secondo quanto ricostruito dai giudici, venivano pagate direttamente da Berlusconi che consegnava loro delle buste con del denaro contante, segno che avrebbero dovuto abbandonare la festa, come in una sorta di gioco a eliminazione.

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Valentina Rigano
Nata a Milano nel '78', cresciuta in provincia di Monza e Brianza, sangue siculo-austro-serbo-toscano nelle vene, mi sento cittadina del mondo grazie alla passione per i viaggi passatami dai miei genitori. Studente irrequieta, ho scoperto la meraviglia del ricercare la verità degli accadimenti nel 2001. Grazie a un coraggioso direttore, ho iniziato dalla "cronaca di un marciapiede rotto", per arrivare a nera e giudiziaria passando dallo sport in tv, approdando alla famiglia MB News oltre che a collaborazioni con un'agenzia di stampa ed un quotidiano nazionali. Scrivere è la mia passione, un lavoro e anche un po' una missione:). Amo tutte le forme di sport e nel tempo libero mi rilasso in lunghi giri in auto cantando Ligabue a squarciagola o leggendo un buon libro spaparanzata in qualche parte del mondo, meglio se ci arrivo su un'auto senza finestrini o facendo l'auto stop! Mi direi "cronicamente combattiva, femminista progressista che rovescia le tazze di caffè e inciampa costantemente nei gradini e che sogna un faro circondato dal mare in tempesta dove scrivere libri...Un sacco di gradini per cadere"!!


Articoli più letti di oggi