22 Giugno 2021 Segnala una notizia
Preso quel rapinatore "gentiluomo": disoccupato e "mollato" dalla moglie

Preso quel rapinatore “gentiluomo”: disoccupato e “mollato” dalla moglie

16 Febbraio 2015

Ripeteva le stesse frasi ad ogni rapina, parole abbastanza “gentili”, e questo particolare lo ha incastrato. Ex lavoratore rimasto a casa un 49enne monzese così si è trasformato in rapinatore.
I suoi obbiettivi erano farmacie e parafarmacie. Entrava, fingeva di avere con se un’arma e si rivolgeva alla commessa dicendo “non si spaventi, non si agiti, questa è una rapina. Non voglio fare male a nessuno”, poi prendeva i soldi e fuggiva via. Di rapine praticamente identiche, a fine dicembre, ne ha fatte tre e sempre a volto scoperto. E’ tornato due volte a distanza di poche ore nella stessa parafarmacia dicendo di essere drogato (che è invece una bugia) e poi si è diretto in una farmacia.
Denunciati i fatti, la Polizia di Stato si è messa al lavoro per rintracciare l’autore dei colpi, ma senza l’ausilio di alcuna foto segnaletica (il 49enne è infatti incensurato). Così, alla fine, il caso si risolve perché l’autore viene arrestato a Milano, dopo aver messo a segno un altro colpo. Identificato, il rapinatore gentiluomo si è rivelato essere un uomo dal passato lavorativamente glorioso, appena mollato dalla moglie probabilmente in seguito alla perdita del lavoro.

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Valentina Rigano
Nata a Milano nel '78', cresciuta in provincia di Monza e Brianza, sangue siculo-austro-serbo-toscano nelle vene, mi sento cittadina del mondo grazie alla passione per i viaggi passatami dai miei genitori. Studente irrequieta, ho scoperto la meraviglia del ricercare la verità degli accadimenti nel 2001. Grazie a un coraggioso direttore, ho iniziato dalla "cronaca di un marciapiede rotto", per arrivare a nera e giudiziaria passando dallo sport in tv, approdando alla famiglia MB News oltre che a collaborazioni con un'agenzia di stampa ed un quotidiano nazionali. Scrivere è la mia passione, un lavoro e anche un po' una missione:). Amo tutte le forme di sport e nel tempo libero mi rilasso in lunghi giri in auto cantando Ligabue a squarciagola o leggendo un buon libro spaparanzata in qualche parte del mondo, meglio se ci arrivo su un'auto senza finestrini o facendo l'auto stop! Mi direi "cronicamente combattiva, femminista progressista che rovescia le tazze di caffè e inciampa costantemente nei gradini e che sogna un faro circondato dal mare in tempesta dove scrivere libri...Un sacco di gradini per cadere"!!


Commenti

  1. Se una moglie abbandona il marito appena questo perde il lavoro , secondo voi , come sarebbe opportuno chiamarla ?

Articoli più letti di oggi