18 Giugno 2021 Segnala una notizia
Ponti scrive alle Poste per salvare cinque uffici a rischio chiusura

Ponti scrive alle Poste per salvare cinque uffici a rischio chiusura

6 Febbraio 2015

Ponti scrive alla Direzione regione di poste italiane per l’imminente chiusura di alcuni uffici. Il presidente della Provincia di Monza ha esternato preoccupazione per il piano di razionalizzazione avviato nei giorni scorsi. Ponti riferisce la “preoccupazione crescente tra i Sindaci della Brianza per il piano di razionalizzazione annunciato nei giorni scorsi da parte di Poste Italiane”: un piano che in Brianza prevede la chiusura di ben cinque uffici postali: Omate (Agrate Brianza), Capriano, Zoccorino, Agliate e Ruginello (Vimercate), su un totale di 65 sparsi sull’intera Regione Lombardia.

Gigi Ponti

Gigi Ponti

La questione è anche sbarcata in Consiglio provinciale con l’approvazione all’unanimità di un apposito ordine del giorno per scongiurare la chiusura dei cinque uffici. “Pur comprendendo le necessità imposte dalla spending review – ha spiegato Ponti – non è possibile imporre ai cittadini la rinuncia a servizi primari come quelli erogati dall’ufficio postale in un territorio urbanizzato come il nostro. La soppressione dei cinque uffici, infatti, costituirebbe una grave ferita per il radicamento territoriale degli uffici che svolgono ruoli inconfutabili di servizio pubblico primario”.

Ponti chiede ai vertici regionali di Poste Italiane “di valutare soluzioni alternative di razionalizzazione della spesa che preservino l’erogazione dei servizi, evitando disagi” e conferma la necessità di un incontro urgente per mettere in campo soluzioni in grado di non far perdere alla Brianza servizi essenziali.

 

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Riccardo Rosa
Monzese di nascita, ma sogno California. Amo le serie tv americane e lo streaming (legale) oltre ad un'insana passione per la cara vecchia Inter. Ho 47 anni, ma nell'animo mi sento un 18enne, sempre alla ricerca di nuove esperienze con la mia nuova bicicletta fiammante. Ah già, dimenticavo: da anni sono un giornalista e con le lettere e il punto e virgola ho un rapporto viscerale. Cosa mi manca? Un biglietto aereo sempre pronto per i mari del Sud.


Articoli più letti di oggi