15 Giugno 2021 Segnala una notizia
Pedemontana, niente soldi per le opere di compensazione. Bevacqua: «Siamo incazzati neri»

Pedemontana, niente soldi per le opere di compensazione. Bevacqua: «Siamo incazzati neri»

19 Febbraio 2015

Martedì sera, in occasione della presentazione finale dello studio di fattibilità realizzato per il progetto “Vie di contatto”, il corridoio verde che dovrebbe collegare Cesano e Desio, il consigliere delegato all’Ambiente Massimiliano Bevacqua di Cesano Maderno ha commentato le ultime notizie su Pedemontana. «Sin dalla partenza del progetto “Vie di Contatto” eravamo consapevoli che Pedemontana avrebbe costituito una grossa difficoltà – ha esordito -. Settimana scorsa il collegio di vigilanza ha detto quel che tutti ci aspettavamo: Pedemontana ha finito i soldi, anche per le opere collaterali e di compensazione».

Questo significa che si trova a rischio anche un progetto come “Vie di contatto”, che, benché ostacolato dal tracciato dell’autostrada, avrebbe potuto beneficiare dei fondi dedicati a opere di compensazione dell’impatto ambientale. «La tratta B1 sarà probabilmente l’unica esistente, e, dicono, verrà completata a fine giugno, mentre non esiste ancora un progetto esecutivo per la B2 o la C – continua Bevacqua -, così come non esistono i 60 milioni di risparmio promessi alle amministrazioni, ed è una balla anche quella che avrebbero concluso i lavori per Expo: avremo solo più traffico». E dunque? «Siamo incazzati neri per gli esiti, tanto più che li sapevamo da anni – risponde sempre il consigliere delegato all’Ambiente -. Ma se Pedemontana si ferma, allora meglio così: troveremo soluzione alternative, come aree di Desio che potremo utilizzare per il progetto “Vie di contatto”. Le amministrazioni hanno fatto bene a voler riflettere senza contare troppo su Pedemontana. Ora possiamo ragionare al durante e al poi, e – promette – ci stiamo attrezzando per restituire alla comunità quelli che erano dei territori sacrificali».

In apertura, Massimiliano Bevacqua alla serata di martedì 17

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Giulia Santambrogio
Inseguo le storie sin da quando ero bambina: per farmele raccontare, per leggerle, e, ovviamente, per scriverle. Su MBNews, però, mi occupo di fatti.


Commenti

  1. Brianzolo Dop dice:

    Povero diavolo che pena mi fai. Ovvio che senza pedaggio non ci sono soldi. Tacete ogni tanto che mi fate pena.

  2. si non ti preoocupare che arrivera’ anche quella fregatura ,perche’ purtroppo c’e’ gente come te a cui piace farsi prendere per il culo dallo stato ,basterebbero i soldi che ci hanno fregato le mafie che hanno partecipato a questo scempio di pedemontana per pagare tutte le opere compensative d’talia,quest’opera e’ stata fatta contro il volere dei cittadini,nel silenzio delle istituzioni ,che ,quando potevano intervenire non hanno aperto bocca ,ora che e’ troppo tardi ,per far vedere che i sindaci e compagnia bella sonon con la gente intervengono,comunque bisogna cercare in ogni modo di trovare i soldi per queste opere compensative che sono ,ormai l’unica speranza di attutire il colpo di grazia di quest’opera senza senso,divenuto il motto di questa povera Italia

Articoli più letti di oggi