21 Giugno 2021 Segnala una notizia
Monza, il calo demografico sorprende. Meno stranieri e cicogne

Monza, il calo demografico sorprende. Meno stranieri e cicogne

3 Febbraio 2015

Cala a Monza il numero dei residenti. Rispetto allo scorso anno, infatti, sono 122.367 (123.151 un anno prima) con un decremento dello 0,6%, dei quali il 52,1% donne (63.764) e 47,9% uomini (58.603).

Se dal 2000 al 2004 l’anagrafe cittadina ha registrato una crescita costante anno dopo anno, la tendenza si è invertita a partire dal 2006 quando dai 122.260 residenti si è passati a 120.826. Sali e scendi costanti fino ad oggi quando la popolazione residente si assesta a un numero di poco superiore ai 122mila e 300.

A sorprendere però è il dato che riguarda la popolazione di origine straniera. Questa, infatti, è scesa di 395 unità solo nell’ultimo anno. A salire, inveve, è l’età media dei residenti italiani: 45 anni. Più giovani coloro che proveienti da altri paesi decidono di mettere radici nella città di Teodolinda, con una età media di 30 anni per gli uomini e 33 per le donne. Ma a calare non è solo il numero dei residenti, curva in discesa anche per le nascite. Il saldo naturale ( differenza tra nascite e decess i ) è stato di -299, -142 nel 2013, –165 nel 2012,-13 nel 2011, -77 nel 2010, –79 nel 2009,+61 nel 2008, +92 nel 2007,+139 nel 2006. Le nascite 2014, sono state di 935 in calo rispetto al 2013, scendono di 395 unità nell’ultimo anno. Calano le nascite anche nelle famiglie di origine straniera. La percentuale di nati stranieri è stata del 24,7%, 25,6% nel 2013, 23,7% nel 2010, il 18% nel 2009.

Sempre più anziani –  Gli anziani, 65 anni e più, al 31/12/2014 sono 29.8 46 pari al 24,4% (il 27,5% degli italiani), nel 2013 erano 29.520 pari al 24% dei residenti, nel 2012 erano 28.673 pari al 23,3%, a fine 2009 erano 27.78 5 pari al 22,8%. Dei 29.520 anziani, 17.523 (59,3%) sono donne e 12.323 uomini (40,7%), infine 8.618 risultano gli anziani soli (6.656 donne).

E le famiglie? A fine 2014 si contano 55.098 famiglie anagrafiche (-237 rispetto all’anno precedente): con il 36,5% di esse monocomponente, il 21,3% delle famiglie di Monza ha 1 figlio, il 14,2% ha 2 figli, il 2,5% 3 figli, 4 figli e più lo 0,5% mentre il 61,6% sono famiglie senza figli conviventi.Gli anziani, 65 anni e più, al 31/12/2014 sono 29.846 pari al 24,4% (il 27,5% degli italiani), nel 2013 erano 29.520 pari al 24% dei residenti.Al 31/12/2014 gli stranieri residenti sono 15.119 (7.823 F e 7.296 M) pari al 12,35% dei residenti, un anno prima erano 15.514, quindi -395 in un anno, -2,5% percentualmente.

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Valentina Vitagliano
Brianzola d’adozione. Laureata in Lingue, e specializzata in Teorie e metodi per la comunicazione, scrivo principalmente di politica e fatti di cronaca cittadina.


Commenti

  1. Resto perplesso da questi dati….per me è la Chiesa che spinge a dire che non nascono figli ! Basta guardarsi in giro ed è pieno di nuovi nascituri ed anche la percentuale di stranieri a me sembra in costante aumento ( basta guardare qualche citofono o buca delle lettere se si ha il dubbio….)…altro che diminuzione.

    • Daccordo con analisi di Carlo…aggiungo che,ultimamente,vedo parecchi genitori,in giro per Monza,con parti gemellari. Per quanto riguarda gli stranieri….aggiungete pure i “rifugiati” ed i bighelloni di turno che si incontrano ogli 5 metri !

  2. Fidati Tu caro mio…come l’aumento di posti di lavoro, nel mese di dicembre, di Renzi…

  3. Hai colto nel segno Massimo 😀
    Per Paolo : Libero di pensarla a modo tuo…io sono convinto di quanto affermato.

  4. Condivido la tua analisi Maximus…ma sei sicuro di questi cali ? Sai quanti clandestini ( o non residenti ufficiali ) si sono sommati negli ultimi anni ? Dove abito io ti assicuro che sono in costante aumento perciò,la nuova DC,può stare tranquilla….Noi altri meno !

    • Guarda , ho scritto un articoletto l’ anno scorso per alcuni amici.
      Con una breve ricerca su internet ho raggruppato una trentina di Provincie e comuni che segnalavano tutti un calo degli stranieri da almeno 3 anni.
      Questi sono dati ufficiali.
      In periodi di crisi economica , i clandestini sono i primi a partire , non avendo niente da guadagnare a rimanere nel nostro Paese.
      D’ altronde emigrano anche gli italiani…
      Gli unici clandestini che rimangono sono quelli dediti ai furti.

Articoli più letti di oggi