16 Giugno 2021 Segnala una notizia
Ci lascia Giannantonio Brugola, simbolo di operosità nel mondo

Ci lascia Giannantonio Brugola, simbolo di operosità nel mondo

15 Febbraio 2015

E’ morto Giannantonio Brugola. Lissone, ma in realtà tutto il modo della meccanica oggi lo piange, perchè fu lui commercializzare quelle viti e quelle chiavi che fecero rivoluzione.

E il suo nome si è diffuso nel mondo come quelle viti a testa cava, tanto pratiche e utili per costruire motori, scaffali e quant’altro, perchè le applicazioni sono infinite. Non solo le  viti, ma anche la chiave a brugola che stringe i pezzi senza rovinarli.

Giannantonio Brugola, l’imprenditore brianzolo, è morto sabato all’età di settantatré anni.

Suo padre Egidio nel 1945 aveva inventato la brugola, la vite a testa incava esagonale che portava proprio il nome della famiglia, e lui, Giannantonio, diventato l’anno scorso con Napolitano cavaliere del Lavoro, era riuscito a perfezionare l’intuizione di suo padre. Nel ‘ 93 Brugola ha infatti brevettato una vite nuova, la «Polydrive», che presenta una testa con una forma evoluta di esagono. In sostanza, permette un maggior serraggio con uno sforzo minore. L’officina di famiglia, nata nel ’26, è cresciuta notevolmente arrivando a fatturare 120 milioni di euro e diventato la Oeb, Officine Egidio Brugola, che tutti noi oggi conosciamo, che ha sede a Lissone.

Foto da FB.

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Redazione
La redazione di MB News è composta da giornalisti professionisti e pubblicisti. Il direttore è Matteo Speziali col quale ogni giorno chi collabora con il giornale si confronta per offrire a voi lettori un giornale di giorno in giorno più interessante e più vicino a voi. Se avete qualche bella storia da raccontarci o se volete denunciare un fatto chiamate lo 039361411 oppure scrivete a [email protected] .


Articoli più letti di oggi