17 Giugno 2021 Segnala una notizia
Casati Arcore: inizia l'avventura per i piccoli ginnasti della maschile in Serie C

Casati Arcore: inizia l’avventura per i piccoli ginnasti della maschile in Serie C

27 Febbraio 2015

Buon esordio per i piccoli ginnasti della Casati Arcore alla prima prova campionato di Serie C che si è svolta lo scorso sabato a Ghedi. Quattro gli atleti biancoverdi Matteo Merlo, Daniele Perego, Paolo Mollichelli e Isacco Miotti che, alla loro prima esperienza in campo agonistico, hanno dimostrato grande grinta e tantissimo coraggio.

Di fronte a ginnasti ben più esperti gli atleti della Casati non si sono lasciati intimorire e hanno portato a termine la gara sui quattro attrezzi previsti per questa prima prova regionale: parallele pari (Isacco 8,40, Matteo 9,05, Daniele 8,80), corpo libero (Daniele 10,25, Paolo 10,95, Isacco 10,60), volteggio (Matteo 11,95, Daniele 11,45, Paolo 10) e sbarra (Paolo 5, Daniele 9,55 e Matteo 9,65).

Soddisfatto per questo primo impegnativo appuntamento l’allenatore Stefano Marrazzo: “Dobbiamo lavorare moltissimo, la preparazione è iniziata solo da pochi mesi e la strada è ancora tutta in salita. I ginnasti si sono comportati bene considerando che questa è la loro prima uscita in una competizione di alto livello. Con pazienza e constanza riusciremo sicuramente a migliorare”.

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Redazione
La redazione di MB News è composta da giornalisti professionisti e pubblicisti. Il direttore è Matteo Speziali col quale ogni giorno chi collabora con il giornale si confronta per offrire a voi lettori un giornale di giorno in giorno più interessante e più vicino a voi. Se avete qualche bella storia da raccontarci o se volete denunciare un fatto chiamate lo 039361411 oppure scrivete a [email protected] .


Articoli più letti di oggi