24 Giugno 2021 Segnala una notizia
Carate, Pdl: "via quei libri che parlano di omosessualità". Guerra in Consiglio

Carate, Pdl: “via quei libri che parlano di omosessualità”. Guerra in Consiglio

25 Febbraio 2015

Continua la battaglia contro l’identità omosessuale, che a Carate Brianza si è concretizzata in una contestazione da parte di esponenti del Pdl per la diffusione nel circuito bibliotecario di due libri che raccontano l’essere gay nel reparto dedicato ai ragazzi.
“Ho due mamme” di Fabri Kramer e “Qual è il segreto di papà” di Desideria Guicciardini e Francesca Pardi sono arrivati sugli scaffali della libreria cittadina, muovendo la polemica (tradottasi in interrogazione in Comune) di tre rappresentanti dell’opposizione in consiglio. Dopo i cartelloni affissi sulle pareti delle scuole a firma di Forza Nuova con tanto di call center per i genitori in modo da segnalare iniziative pro-gay non ben accolte, adesso è il turno dei libri “proibiti”.
“E’ lampante che nei libri ci sia un intento di legittimare le famiglie omosessuali – scrivono nel documento i consiglieri del Pdl – sulla base della semplice contestazione che sia sufficiente l’amore e il rispetto, per costruire una famiglia. Quale criterio viene adottato nella scelta dei libri educativi per bambini? Chi ne ha la responsabilità? E’ stato consultato uno psicologo o le associazioni dei genitori?”.
Dalle indiscrezioni pare inoltre che i libri, però, siano stati acquistati dalla biblioteca durante la precedente giunta, quella che oggi è l’opposizione. La Giunta tiene a ribadire quanto l’omosessualità non sia una malattia.
Viene da domandarsi quale sia il punto. La discussione si accenderà venerdì sera attorno al tema, durante il previsto consiglio comunale.

 

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Valentina Rigano
Nata a Milano nel '78', cresciuta in provincia di Monza e Brianza, sangue siculo-austro-serbo-toscano nelle vene, mi sento cittadina del mondo grazie alla passione per i viaggi passatami dai miei genitori. Studente irrequieta, ho scoperto la meraviglia del ricercare la verità degli accadimenti nel 2001. Grazie a un coraggioso direttore, ho iniziato dalla "cronaca di un marciapiede rotto", per arrivare a nera e giudiziaria passando dallo sport in tv, approdando alla famiglia MB News oltre che a collaborazioni con un'agenzia di stampa ed un quotidiano nazionali. Scrivere è la mia passione, un lavoro e anche un po' una missione:). Amo tutte le forme di sport e nel tempo libero mi rilasso in lunghi giri in auto cantando Ligabue a squarciagola o leggendo un buon libro spaparanzata in qualche parte del mondo, meglio se ci arrivo su un'auto senza finestrini o facendo l'auto stop! Mi direi "cronicamente combattiva, femminista progressista che rovescia le tazze di caffè e inciampa costantemente nei gradini e che sogna un faro circondato dal mare in tempesta dove scrivere libri...Un sacco di gradini per cadere"!!


Commenti

  1. Darkkest dice:

    gente del pdl che vuole dare lezioni di pseudo moralità…e vabbè teniamoci pure questa aberrazione.

  2. pino insegno dice:

    Sono pienamente d’accordo col PDL e con FN. E li ringrazio per l’impegno che ci stanno mettendo per salvare questa perversa e malata società.

Articoli più letti di oggi