17 Giugno 2021 Segnala una notizia
Monza, i Comitati: «Sì al piano anti-buche ma rifare l’asfalto non basta»

Monza, i Comitati: «Sì al piano anti-buche ma rifare l’asfalto non basta»

20 Febbraio 2015

«Bene il piano anti-buche ma, in molti casi, rifare l’asfalto non basta». A parlare è il comitato San Fruttuoso 2000. Una considerazione, quella espressa dal gruppo di cittadini monzesi, sorta in seguito all’annuncio del comune di Monza dell’imminente serie di interventi anti-buche in città per 4 milioni di euro.

Un annuncio assolutamente positivo per i membri del Comitato ma che ha, tuttavia, destato in loro qualche perplessità. «Le perplessità riguardano la natura dei lavori programmati perché in molti casi servirebbe un rifacimento del fondo stradale prima della posa del nuovo tappeto superficiale, in modo da evitare il riformarsi delle buche dopo pochi mesi. – spiegano – Nel 2007 e nel 2013, con l’aiuto di un tecnico e di decine di cittadini, la nostra Associazione ha compiuto una attenta ricognizione dei dissesti stradali in città. Nel 2013 abbiamo catalogato quasi 200 situazioni urgenti di riparazioni. La nostra stima, poi confermata come attendibile dallo stesso Assessore Marrazzo in dichiarazioni rese ai giornali, era di lavori necessari per almeno 30 milioni di euro».

Ed è proprio all’assessore Antonio Marrazzo che il Comitato San Fruttuoso ha scritto perché tra le strade che il Comune intende riasfaltare c’è anche via San Fruttuoso: «La sua è una storia di dissesti e riparazioni molto tormentata. L’annoso problema della serie di buche profonde sulla via in questione è direttamente legata alla mancanza di un fondo adeguato. Questo è uno dei casi in cui i soldi spesi per una semplice riasfaltatura rischiano di essere soldi spesi male, perchè le buche rischiano di riaprirsi ancora». Il Comitato San Fruttuoso ha chiesto infatti all’assessore che per via San Fruttuoso venga fatta una ulteriore valutazione tecnica per risolvere definitivamente il problema.

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Valentina Vitagliano
Brianzola d’adozione. Laureata in Lingue, e specializzata in Teorie e metodi per la comunicazione, scrivo principalmente di politica e fatti di cronaca cittadina.


Commenti

  1. il massimo è quando c’è il porfido o i cosiddetti “san pietrini” e li rattoppano con il catrame….sai che aggiustare che hai fatto !

  2. Finchè non vedo….non credo a questa giunta che chiacchiera e fà molto poco per la cittadinanza.

  3. Secondo le stime del Comitato San Fruttuoso 2000, il 30% delle strade di Monza ha questo problema: non c’è un fondo adeguato sotto l’asfalto. E infatti, in molti posti la ri-asfaltatura resiste qualche mese e basta.
    Non è “colpa” della giunta attuale né della precedente, e nemmeno dei tecnici comunali attualmente in servizio. E’ il risultato di trent’anni di cose fatte male, alla leggera, illudendosi di risparmiare.
    Per rimediare a tutti i dissesti ci vorranno anni, a patto che si cominci a fare da subito sul serio, investendo il 20-25% in più sugli interventi, ma ottenendo così risultati duraturi (e quindi risparmiando denaro nel tempo).

Articoli più letti di oggi