17 Giugno 2021 Segnala una notizia
Ac Monza, la nuova proprietà prepara "progetti" (ma non tira fuori i soldi)

Ac Monza, la nuova proprietà prepara “progetti” (ma non tira fuori i soldi)

18 Febbraio 2015

La conferma è arrivata da un tesserato: il neoproprietario e amministratore unico dell’Associazione Calcio Monza Brianza 1912, Pietro Montaquila, non ha provveduto a pagare entro la scadenza di ieri gli stipendi di settembre, ottobre, novembre e dicembre 2014 ai dipendenti e ai collaboratori.

Dunque alla squadra biancorossa dovrebbero essere inflitti, oltre ai 2 punti già previsti per il mancato pagamento degli stipendi di settembre e ottobre entro il 16 dicembre, altri 3 punti di penalizzazione, 2 relativi al bimestre novembre-dicembre e 1 per la reiterazione della irregolarità riguardante il bimestre precedente.

calcio-monza-montaquila-bonetti-mbDue sono le considerazioni che sorgono spontanee: una è che l’attuale governance non ha i fondi per gestire una società di calcio come il Monza e la seconda è che il team allenato da Fulvio Pea dovrà compiere un autentico miracolo per evitare la retrocessione in Serie D, dunque tra i dilettanti.
Nei giorni scorsi sono state raccontate allo staff tecnico e dirigenziale alcune barzellette, come ad esempio che sarebbe stata pagata almeno la quota netta di due dei quattro stipendi. O che per i contributi di tutti e quattro i mesi sarebbe stata richiesta la rateizzazione, facilitazione generalmente concessa solo in particolari situazioni. Beh, gli stipendi non potevano essere pagati semplicemente perché la ricapitalizzazione da 1 milione e 158.270 euro richiesta dall’Assemblea straordinaria dei soci del 12 dicembre non è ancora stata eseguita né da Montaquila né da terzi, come attualmente potrebbe verificarsi. E non è che uno può svegliarsi al mattino e girare sul conto corrente del Monza qualche milione di euro così, per beneficenza. Ci sono norme antiriciclaggio che lo vietano… Figuriamoci poi se questi soldi (2 milioni di dollari pari a circa 1 milione e 750mila euro) sono semplicemente prestati e non sono in liquidi ma in obbligazioni di JP Morgan con scadenza il 2022… E che dire della rateizzazione dei contributi? Ammesso che il Monza la ottenga, ci vuole tempo, tanto tempo: magari chiedendola adesso a Inps e Inail si riesce a ottenerla per la prossima scadenza tra due mesi…

Oltre alle barzellette girano le “leggende metropolitane”, che poi tanto leggende forse non sono: si vocifera che la governance biancorossa, pur di non sganciare nulla di tasca propria, stia cercando di sbloccare i 100mila euro rimasti della fideiussione 2013/14 ancora depositati in Lega Pro. Tre quarti della somma a garanzia è già stata utilizzata per pagare gli stipendi di luglio, mentre sul rimanente ci sarebbe stato l’intervento del legale dell’ex responsabile dell’area tecnica Gianluca Andrissi, che reclamerebbe l’escussione della somma a titolo di liquidazione per il suo assistito.

calcio-monza-di-stanislao-mbInsomma, il 64enne Montaquila ha poco ancora da raccontare. La sensazione dei più è che lui e i suoi finanziatori non metteranno un euro nelle casse del Monza fino a martedì prossimo, giorno in cui al Tribunale fallimentare si terrà l’udienza preliminare relativamente alle cinque istanze di fallimento presentate, quella della Procura della Repubblica di Monza e quelle di dodici creditori. Ricordiamo che successivamente sono in calendario anche due udienze relative ad altrettanti procedimenti sommari di cognizione. Difficilmente, però, supereranno il primo scoglio se in questi sette giorni non salderanno o garantiranno di saldare, ad esempio tramite fideiussioni, tutti gli oltre 3 milioni di euro di debiti del club. Ieri Montaquila e l’aspirante presidente Paolo Di Stanislao erano a Firenze per l’Assemblea di Lega Pro. Pare che abbiano chiesto aiuto al presidente Mario Macalli, che però ha già le sue gatte da pelare, visto che metà delle società di Divisione Unica si sono schierate contro di lui.

appiani-scanagatti-prada-mbChi invece di certo non aiuterà più l’Ac Monza Brianza 1912 è l’Amministrazione comunale, in quanto il club calcistico è moroso su vari fronti. Lo scorso sabato, alle ore 11, il solo Di Stanislao, annunciatosi come consulente del Monza, si è presentato negli uffici municipali per farsi spiegare la situazione dal dirigente del Settore turismo, cultura e attività sportive, Laura Brambilla, e dal responsabile del Servizio attività sportive, Roberto Citterio. “Gli abbiamo ribadito che la società deve rispettare la delibera di Giunta dello scorso 4 dicembre – ha spiegato Citterio – La controparte ci ha comunicato che martedì prossimo in Tribunale proporrà un progetto di salvataggio della società, che sarà preventivamente inviato in Comune. Ci ha assicurato che nel giro di pochissimi giorni depositerà la fideiussione a garanzia dei 16.480 euro dovuti per canoni di concessione pregressi e che firmerà il nuovo contratto di concessione non sottoscritto dalle precedenti proprietà (quella di LuckySeven del socio unico Anthony Armstrong-Emery e successivamente quella di Dennis Bingham, ndr). Per quanto riguarda i lavori necessari a mantenere l’agibilità dello stadio, a marzo saranno presentati in Prefettura dal Comune gli elaborati grafici sullo stato di fatto e sugli adeguamenti da realizzarsi. Negli stessi giorni il Monza dovrà però provvedere al versamento di 279.665,33 euro oltre Iva per le opere in conto canone non eseguite”.

calcio-monza-giana-stadio-brianteo-mbA proposito di stadio, la squadra biancorossa scenderà in campo domenica prossima alle ore 12.30 contro la Giana Erminio, ma non si sa ancora se al Brianteo o nel riqualificato (però ancora senza autorizzazione della Prefettura di Milano) Città di Gorgonzola. Ora come ora la partita è in programma a Monza e sembra che la sede non cambierà: la decisione definitiva verrà comunque presa entro dopodomani.

Infine, per la serie “mal comune, mezzo gaudio”, oggi il Mantova è stato nuovamente penalizzato dal Tribunale federale nazionale per irregolarità amministrative. Adesso i punti in meno in classifica per i virgiliani sono passati da 1 a 3.

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Camillo Chiarino
Monzese da sempre, ma frequento assiduamente la Brianza perché amo la quiete e la natura. In particolare adoro la Valsesia, la terra dei miei antenati paterni. Giornalista professionista "tuttologo", mi piace scrivere in particolare di politica e sport. Sono tifoso di tutte le squadre cittadine di qualsiasi disciplina e seguo da vicino le partite del Monza 1912, della Vero Volley Monza e della Saugella Monza. A proposito di pallavolo, l’ho praticata per 17 anni in società della zona, ma quando capita non mi tiro indietro a giocare a nulla, soprattutto se l’invito arriva da una esponente del gentil sesso… Mi piace molto navigare in internet, visitare mostre e monumenti e assistere a concerti, in particolare di musica folk e celtica.


Articoli più letti di oggi