14 Giugno 2021 Segnala una notizia
Come si vive a Monza? dall'ambiente alla sicurezza ecco i dati

Come si vive a Monza? dall’ambiente alla sicurezza ecco i dati

16 Gennaio 2015

Come si vive a Monza? Negli ultimi sei anni l’indice generale continua a crescere. Nonostante la crisi economica e finanziaria e il taglio della spesa pubblica, dall’indagine condotta e diffusa dal comune sulla “Qualità della vita a Monza” emergono alcuni valori positivi, in particolare nelle aree ambiente, casa, salute, stabilità sociale, lavoro, istruzione e cultura.

Nel dettaglio il report 2014 (dal 1993 al 2013) mette in evidenza un andamento in discesa per quanto riguarda l‘area “popolazione”. Nell’ultimo anno parabola discendente da 0,3714 a 0,2850. A saltare all’occhio è certamente il dato indicante il progressivo invecchiamento della popolazione: gli ultra-65enni, in continuo aumento dal 1993, sono nel 2012, il 24% della popolazione residente, nel 1993 erano il 15%. Di questi il 29,3% è ultra-80enne, percentuale che è aumentata dal 2002 (era il 21,5%).

Dato in continuo aumento è invece quello riguardante il numero dei single: pare, infatti, che sempre più monzesi decidano di vivere la loro vita in nuclei familiari monocomponente. Gli scapoli nella città di Teodolinda sono così passati dal 24,6% del 1993 al 36,5% del 2013 e l’età media dei residenti, innalzatasi di più quattro anni nel periodo d’osservazione (da 40,5 a 45). Da segnalare, un piccolo incremento di natalità dai 1.010 nati nel 2012 ai 1.036 del 2013, grazie anche alle donne straniere che secondo quanto riportato dalla stima sono più feconde.

Sotto il profilo ambientale, invece, la fotografia scattata dal capoluogo brianzolo fa emergere un piccolo incremento per l’indice di qualità di area nel 2013, dopo la risalita del 2012, l’indice passa dallo 0,7443 del 2012 allo 0,8445 del 2013, il miglior risultato dei ventun’anni dell o studio. Per quanto riguarda l’inquinamento atmosferico nel 2013 si è superata la prima soglia di legge dell’NO 20 volte, come nel 2010. La concentrazione di PM 10 scende a 42μg/m3 contro i 48 del 2012.

Dati positivi quelli che riguardano l’inquinamento del Lambro: scendono le concentrazioni di rame, come scendono zinco, azoto ammoniacale. Salgono invece il COD e i coliformi fecali. Cavallo di battaglia rimane sempre l’incidenza percentuale della raccolta differenziata che arriva al 60%.

Sul fronte del lavoro stabilità per l’indice generale di qualità di area dallo 0,4535 del 2012 allo 0,4793 del 2013, ma è ancora evidente l’effetto della crisi economica sul settore lavoro. Le imprese e unità locali nuove iscritte nell’anno 2013 sono state 950 contro le 867 del 2012. Notizie positive sul fronte dell‘indice di ricambio della popolazione attiva che ferma la sua corsa al ribasso assestandosi nel 2013 a quota 134 (nel 2012 era pari a 135): ogni 100 giovani che stanno per entrare nel mondo del lavoro (15-24 anni), oltre 134 (in età 55-64 anni) ne stanno per uscire, segno evidente dell’apporto ormai più che contenuto di forza lavoro degli immigrati stranieri.
Il report analizza poi i dati riguardanti il tema della sicurezza: l’indice generale di qualità dell’area passa da 0,6665 del 2012 a 0,6527 del 2013,è dal 1998 che ha imboccato una decisa crescita che lo porta nella fascia di alto livello.

Il dato di qualità è la diminuzione dei delitti contro la persona, mentre i delitti contro il patrimonio, testimoni del livello generale della microcriminalità cittadina, sono passati dai 1.049 del 2012 ai 1.017 del 2013, i delitti contro il patrimonio ogni mille residenti passano ai 8,497 del 2012 dai 8,271 del 2013. In calo i delitti contro la persona: 7 nel 2012 contro gli 6 del 2013. In leggero calo il personale della Polizia Municipale (143 addetti nell’ultimo anno).

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Valentina Vitagliano
Brianzola d’adozione. Laureata in Lingue, e specializzata in Teorie e metodi per la comunicazione, scrivo principalmente di politica e fatti di cronaca cittadina.


Articoli più letti di oggi