18 Giugno 2021 Segnala una notizia
Scuola Sabin, ancora polemica sul murales. Botta e risposta tra Longoni, Romeo e Comitato

Scuola Sabin, ancora polemica sul murales. Botta e risposta tra Longoni, Romeo e Comitato

20 Gennaio 2015

Lui, lei, l’atro. Prosegue il botta e risposta tra l’assessore alle Politiche giovanili, Egidio Longoni, il consigliere regionale Massimiliano Romeo, e Isabella Tavazzi del Comitato San Fruttuoso 2000 sulla questione street art alla scuola media Sabin di Monza. Dopo la polemica sollevata dal comitato cittadino la scorsa settimana circa l’opera artistica che, a loro dire, sarebbe “inutile e esteticamente non campatibile con l’ambiente circostante”, l’esponente lumbard al Pirellone ha commentato il murales affermando «E’ vergognoso spendere decine di migliaia di euro per i murales all’’esterno delle scuole quando all’’interno vi sono infiltrazioni d’’acqua e altre situazioni di pessima manutenzione e di degrado».”

Egidio Longoni

Egidio Longoni

A queste affermazioni ha risposto Egidio Longoni: «Il consigliere regionale Romeo non essendo da tempo sul territorio monzese riporta informazioni errate che non so dove abbia preso: l’intervento di street art riguarda una quota di soli 20 mila euro diviso tra dieci interventi di riqualificazione in città, quindi circa 2.000 euro per ogni opera. Sull’aggettivo “vergognoso” sarebbe troppo facile rispedire l’offesa al mittente chiedendogli conto delle politiche fantasiose di cui è capogruppo nella Lega nord e per cui si è impegnato nel suo mandato e programma che prevede ad esempio il 75% delle tasse che rimangono in Lombardia o ancora dove sia finito il progetto della Macroregione del Nord e quanti soldi pubblici si stanno sprecando per indire referendum che in Lombardia nessuno vuole. Qui invece non c’è nulla di vergognoso nel coinvolgere e rendere protagonisti decine di giovani monzesi in progetti di street art».

Ma non solo a Massimiliano Romeo, Longoni ha risposto anche alle affermazioni del Comitato San Fruttuoso che ha dichiarato: “Qualcuno spieghi all’assessore Longoni che il tempo delle favole raccontate ai cittadini è passato da un pezzo – recita la nota stampa del comitato -. La gente è molto attenta e bada ai fatti. Ad oggi sul rifacimento del tetto della Sabin di fatti non se ce ne sono”.

Nessuna favola per l’assessore monzese che ha sottolineato: “Il mio ragionamento vale anche per il comitato della sig.ra Tavazzi, dato che nello specifico abbiamo ricevuto anche durante l’allestimento dell’opera da parte dei ragazzi del quartiere San Fruttuoso numerosi complimenti. Detto questo e per non vivere nel mondo delle favole preciso i numeri di intervento per la scuola Sabin dopo un ulteriore conforto avuto dall’Assessore Marrazzo: non si tratta di generici interventi ma di delibere di giunta risalenti al mese di novembre 2014 con progetti definitivi per il rifacimento della copertura per € 400.000,00; impianto fotovoltaico € 135.000,00; manutenzione straordinaria, rifacimento bagni e adeguamento impianto elettrico € 349.748,00. Ad oggi sono quasi pronti i progetti esecutivi, e subito dopo andranno in gara. L’impegno totale di spesa è di € 884.748,00, interamente impegnati con mutui. La Sabin, insieme alla scuola Pertini,saranno le prime due scuole ad essere dotate di impianto fotovoltaico. I lavori, espletate tutte le procedura di gara e di aggiudicazioni potrebbero iniziare per inizio o al massimo fine estate“.

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Valentina Vitagliano
Brianzola d’adozione. Laureata in Lingue, e specializzata in Teorie e metodi per la comunicazione, scrivo principalmente di politica e fatti di cronaca cittadina.


Commenti

  1. Nei giorni scorsi ho cercato personalmente traccia di queste decisioni sul sito del Comune. Di delibere non c’è verso di trovarne. Com’è possibile?

Articoli più letti di oggi