Attualità

Media Sabin, Comitato San Fruttuoso: “Altro che murales, serve manutenzione!”

Il Comitato San Fruttuoso 2000 si è detto scandalizzato per i murales realizzati sui muri esterni della scuola media Sabin.

scuola media sabin monza murales mb 1

Quel murales non s’ha da fare. Il Comitato San Fruttuoso 2000 si è detto scandalizzato per i murales realizzati sui muri esterni della scuola media Sabin. Si tratta di una iniziativa inserita nel quadro del Bando di Coprogettazione Giovanile indetto dall’Amministrazione Comunale.

Isabella Tavazzi comitato san fruttuos 2000

Isabella Tavazzi

«Le critiche, che sono pressocchè unanimi nel quartiere, riguardano soprattutto la scelta del luogo, ma anche altri aspetti. – spiega il comitato cittadino – Il muro esterno della scuola è in cemento a vista, non presenta condizione di degrado o alterazioni a fronte delle quali i murales potrebbero migliorare l’aspetto estetico, non è mai stato “sporcato” da scritte abusive».
A far storcere il naso del comitato sarebbe anche il soggetto e il colore utilizzato: «Il soggetto scelto, una serie di “macchie” su tonalità dall’ocra al marrone, non c’entra nulla con il paesaggio della zona e modifica fortemente l’aspetto estetico-visuale di uno degli angoli meno degradati del quartiere».

scuola media sabin monza murales mb 2 jpgMa non solo, a far “smuovere” il gruppo monzese si aggiunge, a quelle elencate, anche un’altra ragione. Dentro la media Sabin, stando a quanto da loro affermato, sono urgenti da tempo interventi di risanamento per infiltrazioni d’acqua. Altri interventi sarebbero necessari nella adiacente scuola materna di via Tazzoli. «Questi interventi vengono continuamente rinviati dall’Amministrazione comunale con la giustificazione: “Non ci sono fondi”. – dice Isabella Tavazzi, portavoce del Comitato San Fruttuoso 2000 – “Niente contro i murales, che in altre situazioni sono utili e belli a vedersi, ma non qui. Soprattutto, in questi tempi di crisi le priorità sono e devono essere diverse. I cittadini non sono affatto contenti se le tasse pagate in più con la Tasi vengono utilizzate per iniziative extra non indispensabili”.

Egidio Longoni

Egidio Longoni

Pronta la replica da parte dell’assessore alla Politiche giovanili di Monza, Egidio Longoni: «Respingo le osservazioni del comitato San Fruttuoso 2000 in prima analisi affermando che tra gli scopi di questa amministrazione vi è diffondere attività che coinvolgono i giovani. Si tratta di un diritto da difendere che trova spazio nel nostro mandato. Il murales in questione non deturpa l’ambiente anzi, l’artista è noto a livello europeo per le sue opere. Noi andremo avanti con i nostri progetti, così come da mandato, promuovendo attività tra i giovani di Monza. Per quanto riguarda il murales della scuola Sabin, inoltre, penso che lo stile utilizzato possa essere discusso solo sotto il profilo personale, in base al gusto di ciascuno di noi, certamente non si può dire che non sia in linea con l’ambiente circostante». E sulla questione lavori? L’assessore Longoni aggiunge: “Per il plesso scolastico Sabin sono già stati deliberati dei lavori che presto partiranno“.

commenta