23 Gennaio 2021 Segnala una notizia
"Sindaco, ferma Pedemontana!": il comitato minaccia altri manifesti

“Sindaco, ferma Pedemontana!”: il comitato minaccia altri manifesti

16 Gennaio 2015

Sono 200 i manifesti con l’appello “Sindaco, ferma Pedemontana!” affissi nei comuni di Bovisio Masciago, Cesano Maderno, Desio, Lentate sul Seveso, Meda e Seveso da una serie di comitati ambientalisti contrari all’autostrada lombarda. A confermarlo è un portavoce del Comitato No Pedemontana, che ha anche dichiarato: «Abbiamo avuto reazioni positive da parte dei cittadini, anche in rete e sui social network: sulla nostra pagina Facebook ci sono stati quasi mille contatti. Dai sindaci non abbiamo avuto riscontro».

Un silenzio istituzionale che non stupisce: a questo punto, non si sa bene cosa potrebbero fare i sindaci dei comuni interessati, anche se contrari all’opera. Il Comitato No Pedemontana, comunque, non ha intenzione di fermarsi: «Questo manifesto è il primo di altri che affiggeremo – continua il portavoce -, finalizzati insieme ad altre iniziative che programmeremo a fare pressioni presso le amministrazioni locali che fino ad ora hanno tenuto un comportamento assolutamente insoddisfacente -. E conclude -: Tutti i sindaci delle tratte B1, B2, C e D devono attivarsi in difesa dei cittadini e del territorio: noi insisteremo a chiedere con forza che facciano proprio il nostro appello, e mettano in atto dei provvedimenti per bloccare definitivamente i lavori della tratta B1, fermare la Pedemontana alla tratta A, e portare avanti un progetto alternativo partecipato, basato sulla mobilità sostenibile».

Un progetto forse fin troppo ambizioso per essere concepito da realtà frammentarie e così ristrettamente geo-localizzate come le associazioni in questione: oltre al Comitato No Pedemontana, sono infatti coinvolti il Comitato Ambiente per Bovisio Masciago, il Comitato Beni Comuni Monza e Brianza, il circolo Legambiente Roberto Giussani di Desio, il Comitato Basta Cemento di Monza, il comitato “La città siamo noi” di Meda, il Comitato Cives San Giorgio di Desio e il Comitato 5 D di Seveso.

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Giulia Santambrogio
Inseguo le storie sin da quando ero bambina: per farmele raccontare, per leggerle, e, ovviamente, per scriverle. Su MBNews, però, mi occupo di fatti.


Commenti

  1. Purtroppo ci sono anche i pensionati e le mamme che utilizzano l’auto quotidianamente … e che si riverseranno sulle strade provinciali, anziché prendere l’autostrada… Possiamo già immaginare come aumenterà il traffico al di fuori dell’autostrada

    • Cittadino dice:

      a mamme e pensionati non cambia la vita, fidati. migliora per i pendolari.e poi scusate, si parla di questa autostrada da dieci anni, i sedicenti comitati si svegliano quando i lavori sono iniziati? scommetto che quelli che si lamentano avranno avuto espropriato, A SUON DI EURO, qualche pezzo di terra.

Articoli più letti di oggi