17 Giugno 2021 Segnala una notizia
In Provincia consigliere della Lega si dichiara di nazionalità lombarda

In Provincia consigliere della Lega si dichiara di nazionalità lombarda

31 Gennaio 2015

Amore per la propria terra o provocazione politica? Forse sono state entrambe le cose a spingere un consigliere provinciale della Lega Nord, Andrea Villa, già coordinatore del Movimento giovani padani, a dirsi di nazionalità lombarda.

Villa ha deciso di sottolineare le sue origini e di tracciare un solco netto rispetto al resto d’Italia nel curriculum che ha inviato alla Provincia di Monza. Si tratta di un adempimento burocratico legato alle disposizioni sulla trasparenza. Un po’ come la dichiarazione dei redditi. Solo che a palazzo Grossi hanno protocollato il suo cv e lo hanno pubblicato on line, nel sito internet istituzionale.

Il regolamento prevede che ogni consigliere inoltri alla segreteria generale della Provincia il suo cv con alcuni dati relativi alla preparazione professionale, alle esperienze politiche e, ovviamente, con l’indicazione dei dati personali: nome, cognome, età e via dicendo. Alla voce nazionalità, tuttavia, Villa,  che divide lo scranno col collega di partito Andrea Monti, non ha scritto italiana, ma lombarda.

In Provincia la questione ha suscitato una certa perplessità. In fine dei conti, si sono detti i funzionari, stiamo parlando di documenti ufficiali e di trasparenza. Poi, quando di mezzo c’è la burocrazia con mille leggi e leggine è meglio non dare troppe cose per scontate. Alla fine, però, la segreteria generale ha deciso di accogliere il cv e metterlo on line. Il documento, infatti, è stato protocollato e firmato dal consigliere che si è assunto fino in fondo la responsabilità di ciò che ha scritto.

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Redazione
La redazione di MB News è composta da giornalisti professionisti e pubblicisti. Il direttore è Matteo Speziali col quale ogni giorno chi collabora con il giornale si confronta per offrire a voi lettori un giornale di giorno in giorno più interessante e più vicino a voi. Se avete qualche bella storia da raccontarci o se volete denunciare un fatto chiamate lo 039361411 oppure scrivete a [email protected] .


Commenti

  1. E in carta d’identità sui segni particolari cosa c’ha scritto? Sguardo furbo e intelligente? Ma per favore…andate a rubare i soldi a qualcun’altro…

    • Darkkest dice:

      Quelli così poi appena trovano la meridionale o la cubana che gliela fa annusare vedi che gli si rimpicciolisce ancora di più il cervello (se possibile) e si dimenticano della nazionalità “lombarda” e li trovi subito sul terreno di proprietà del suocero calabrese a sistemare la seconda casa al mare.

    • sei un povero buffone come tutti quelli che parlano senza nemmeno sapere cosa stanno dicendo…. rubare che cosa? i consiglieri della lega hanno rinunciato anche al rimborso spese e percepiscono 0 (ZERO) euro! Semmai è la tua schifosissima italia che ruba alla Lombardia: 20.000 € ad ogni famiglia ogni anno, 50 Miliardi ogni anno! INDIPENDENZA

  2. Che pagliaccio. SI faccia pagare allora lo stipendio dallo “stato lombardo”…

    • Sorry. Forse non sei ben informato Luca90. Ma i consiglieri Provinciali NON percepiscono alcuno stipendio. E anche se così fosse chi paga è comunque lo STATO LOMBARDO come pure è lo STATO LOMBARDO tramite il LAVORO dei LOMBARDI che paga lo stipendio ai CONSIGLIERI regionali dell LOMBARDIA, ma anche a quelli delle altre Regioni e ai Parlamentari e Ministri e Presidenti delle Istituzioni della Tua Italia con i 60 Miliardi di Residuo Fiscale che lo STATO LOMBARDO, suo malgrado, è costretto a LASCIARE nei FORZIERI dello STATO CENTRALISTA con CAPITALE ROMA. Informati e sii onesto con te stesso.

  3. Marco Bossi dice:

    Luca 90, prima di dire altre cose che potrebbero ulteriormente peggiorare il giudizio del pubblico nei tuoi confronti, informati. Con la nuova legge i consiglieri provinciali non percepiscono nessun emolumento. Informarti prima no???

Articoli più letti di oggi