29 Luglio 2021 Segnala una notizia
Il Renate riparte nel 2015 con una bella vittoria

Il Renate riparte nel 2015 con una bella vittoria

7 Gennaio 2015

Il Renate inaugura nel migliore dei modi il nuovo anno andando a vincere il primo impegno ufficiale del 2015. Vittoria con la Torres, tre punti conquistati e girone di andata che si chiude a quota 24 punti. Un bel bottino frutto anche degli ultimi risultati davvero positivi contro avversari sulla carta più quotati.

Nel giorno dell’Epifania, al “Città di Meda” scendono in campo Renate e Torres, separata in graduatoria da soli due punti. Il primo scorcio di gara non regala nessun sussulto complice forse il campo ghiacciato che ha reso difficile le manovre palla a terra. La prima emozione si registra al 26’ quando Maiorino lascia partire un tiro potente dalla distanza sul quale Cincilla respinge. Adobati si fionda in difesa del suo portiere ed allontana il pericolo. Sull’azione successiva rispondono le pantere. Spampatti, spalle alla porta, si gira e di sinistro prova a sorprendere Testa, costretto all’intervento in due tempi per controllare la sfera. Tre minuti più tardi, bella triangolazione tra Spampatti e Scaccabarozzi con quest’ultimo che non riesce a chiudere il passaggio di ritorno per il provvidenziale intervento di Migliaccio in calcio d’angolo. Prima del riposo si rende pericoloso anche Iovine con un tiro teso dalla distanza sul quale Testa preferisce non rischiare la presa rifugiandosi in corner.

I secondi 45 minuti di gara regalano qualche emozione in più. Il Renate sempre in controllo del possesso palla e la Torres ben organizzata in campo per non lasciare spazi e ripartire in velocità. Proprio su un capovolgimento di fronte, gli avversari si ritrovano quattro contro tre nella metà campo offensiva. Cross dalla destra di Imparato e girata di Maiorino in area. L’attaccante della Torres colpisce malamente con la sfera che carambola sui piedi di Lisai. Conclusione verso la porta e pallone che per fortuna rotola a lato.

Le pantere, dopo aver controllato per lunghi tratti il gioco, riescono a passare in vantaggio. Scaccabarozzi è abile nel conquistare palla nella trequarti campo offensiva avanzando poi di qualche metro e lasciando partire un sinistro fulmineo rasoterra che non lascia scampo a Testa e si insacca in rete. Terzo gol in campionato per il centrocampista classe ’94 e dedica alla nonna Rina, da poco volata in cielo. Al 27’ altro brivido sempre ad opera dell’autore del gol che ha deciso la gara. Questa volta Scaccabarozzi si trova in posizione defilata e conclude in diagonale con la sfera che lambisce il palo. I nerazzurri hanno due ghiotte occasioni per chiudere anzitempo l’incontro ma non riescono a sfruttarle. Al 29’ Cocuzza da solo davanti al portiere sceglie la soluzione di potenza scagliando la palla sopra la traversa mentre al 35’ ci prova Spampatti ma la solita sfortuna si frappone tra lui ed il gol. Bella punizione di Mantovani con l’ariete bergamasco che si fa trovare pronto all’appuntamento all’interno dell’area piccola. Tocco per superare il portiere e pallone che si stampa prima sulla traversa e poi rimbalza a ridosso della linea di porta. Nulla da fare, il Renate è costretto a soffrire fino alla fine. A complicare le cose al 40’ arriva l’espulsione con rosso diretto di Malgrati. Il centrocampista classe’ 83 appena rientrato dall’infortunio tenta per ben due volte di recuperare la sfera. Ci riesce nella prima occasione mentre sulla seconda arriva in contemporanea sul pallone con Marchetti. Inevitabile il duro scontro con il giocatore della Torres che forse accentua un po’ il fallo. L’arbitro non tentenna e manda anzitempo Malgrati negli spogliatoi. Dopo 5 minuti di recupero arriva però il fischio finale e l’esultanza del popolo renatese.

Una bella vittoria per aprire l’anno era proprio quello che ci voleva. Chiudere il girone di andata a 24 punti è un buon risultato e permette di guardare al ritorno con un po’ più di fiducia. Neanche il tempo di gustarsi i tre punti che sabato si torna già in campo alle 16 sempre a Meda contro l’Unione Venezia, reduce dalla brutta sconfitta casalinga con l’Alessandria.

TABELLINO:

Risultato: 1 – 0

Renate: Cincilla; Adobati, Gavazzi, Riva; Muchetti, Chimenti (dal 19’st Mantovani), Malgrati, Scaccabarozzi, Iovine; Spampatti, Cocuzza (dal 32’st Bonfanti)

A disposizione: Vannucchi, Mascheroni, Mira, Pedrinelli, Rovelli. All: Boldini

Torres: Testa; Cafiero, Marchetti, Migliaccio, Aya (dal 30’st Balistreri); Imparato (dal 19’st Funari), Foglia, Giuffrida, Lisai; Baraye (dal 6’st Santaniello), Maiorino.

A disposizione: Costantino, Marinaro, Ligorio, Bottone. All: Quarta

Reti: 20’st Scaccabarozzi (R)

Ammoniti: Scaccabarozzi, Iovine (R); Foglia, Funari (T)

Espulsi: al 40’st Malgrati per gioco pericoloso.

Angoli: 6 a 3 per il Renate

Arbitro: Sig. Vito Mastrodonato di Molfetta coadiuvato dai Sigg. Ceravolo di Catanzaro e Vono di Soverato.

Recupero: 0’ + 5’

Spettatori: 200 circa

fonte: ufficio stampa AC Renate

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Lorenzo Giglio
Classe 1981, giornalista pubblicista, ho sempre cercato la verità bella o brutta che sia in tutto ciò che mi circonda. Amante dell'arte, della fotografia e soprattutto del rock, non mi tiro mai indietro se devo guardare una bella partita di calcio. Non mi piacciono gli schemi prestabiliti e trovo troppo strette le appartenenze di partito, anche perchè come dicevano i Queen: "Anyway the wind blows doesn't really matter to me".


Articoli più letti di oggi