Sport

Gal Lissone al via il campionato, ma c’è il duro sfogo del presidente

"Non si è più liberi di scegliere le atlete" - dice il Presidente della Gal Lissone Roberto Meloni alla presentazione del suo 27esimo campionato di serie A di Ginnastica.

Meloni-Roberto-Pres-Gal-Lissone-mb

Tanta passione e voglia di fare bene ma anche un po’ di rammarico. Questo ciò che è emerso dalle parole del Presidente della Gal Lissone Roberto Meloni alla presentazione ufficiale (clicca qui) della squadra di Serie A di ginnastica artistica che si è tenuta ieri sera al locale Pura Brace – Grill House di Vedano al Lambro, nuovo sponsor della società.

“Per me oggi è il 27 esimo campionato di Serie A che inizia sempre con la stessa passione e voglia di vincere. Questo campionato è l’unica gara a squadra dove ogni società mette in campo il meglio, abbiamo sempre avuto in squadra ginnaste di altissimo spessore quali Cristina Bontas, Simona Amanar, Maria Olaru, Daniela Maranduca. Oggi purtroppo qualcosa è cambiato, non si è più liberi di scegliere le atlete che andranno a comporre la propria formazione. Abbiamo richiesto seguendo la prassi del regolamento federale la ginnasta Giorgia Campana, che fa parte del gruppo sportivo dell’esercito, ma la direzione tecnica nazionale ha ritenuto di fare altre scelte destinando l’atleta, da noi selezionata, ad un’altra società, l’Artistica ’81 di Trieste. Trovo ingombrante questo tipo di ingerenza da parte della direzione tecnica. Rispetto le qualità e le competenze del tecnico nazionale ma non condivido questa scelta”.

La caratteristica dei lissonesi è quella di non mollare mai – prosegue il Presidente Gal Roberto Meloni – dopo la comunicazione dell’assegnazione della ginnasta ad un’altra società abbiamo optato per una scelta diversa, abbiamo infatti richiesto il prestito della rumena Ioana Teodora Crisan. In 27 anni di presidenza la Gal ha vinto ben 12 scudetti, è l’unica società italiana cha ha partecipato a tutte le edizioni del campionato di Serie A e non è mai scesa dal podio grazie al merito di ginnaste e allenatori. Siamo molto determinati a vincere sappiamo quali sono le difficoltà che abbiamo davanti ma la volontà di queste ragazze straordinarie ci porterà in alto. Il nostro impegno è fare bene e mantenere sul podio la Gal Lissone e perché no di conquistare il 13° scudetto di serie A”.

commenta