16 Giugno 2021 Segnala una notizia
Cornate, era agli arresti domiciliari ma continuava a spacciare

Cornate, era agli arresti domiciliari ma continuava a spacciare

21 Gennaio 2015

Arresto per spaccio a Cornate d’Adda. A finire in manette ieri sera un cittadino marocchino di 32 anni che doveva scontare gli arresti domiciliari.

Doveva restare in casa per scontare la sua pena legata allo spaccio ma durante il giorno tornava a fare il suo “lavoro” come spacciatore in città. A coglierlo in flagranza di reato i carabinieri della stazione di Trezzo sull’Adda che lo hanno fermato in una zona periferica di Cornate con un bilancino di precisione, della carta stagnola e della sostanza da taglio, utile allo spaccio.

Dopo le verifiche, il 32enne è risultato anche colpito da un’ordinanza di custodia cautelare in regime di detenzione domiciliare emessa dal tribunale di Milano, sempre per il reato di spaccio.

Arrestato è stato riportato al proprio domicilio di Cornate per scontare la pena.

 

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Lorenzo Giglio
Classe 1981, giornalista pubblicista, ho sempre cercato la verità bella o brutta che sia in tutto ciò che mi circonda. Amante dell'arte, della fotografia e soprattutto del rock, non mi tiro mai indietro se devo guardare una bella partita di calcio. Non mi piacciono gli schemi prestabiliti e trovo troppo strette le appartenenze di partito, anche perchè come dicevano i Queen: "Anyway the wind blows doesn't really matter to me".


Articoli più letti di oggi