24 Luglio 2021 Segnala una notizia
Concorezzo: la città pronta ad aiutare la famiglia di Michael

Concorezzo: la città pronta ad aiutare la famiglia di Michael

8 Gennaio 2015

Concorezzo si stringe intorno alla famiglia di Michael Minunno: grazie ai soldi un fondo solidale verrà messa in sicurezza la mansarda bruciata dove abitava la famiglia.

Il 2 gennaio il mossido di carbonio ha portato via Michael, che dopo una festa di compleanno dormiva nella casa del suo amico Nicola a Vimercate. Un dramma che ha investito all’improvviso la famiglia, gli amici e tutti quelli che conoscevano questo ragazzino di Concorezzo di 17 anni.

Nella notte fra il 5 e il 6 gennaio a colpire una famiglia già distrutta dallo scomparsa di un figlio, è arrivato un incendio, che sembrerebbe essere stato causato da un problema alla canna fumaria. Le fiamme hanno avvolto l’ultimo piano dell’abitazione in cui vivono i genitori e il fratellino di Michael: i vigili del fuoco hanno tentato di domare le fiamme ma l’incendio ha bruciato anche il tetto, costringendo la famiglia a trasferirsi temporaneamente da parenti.

Il sindaco di Concorezzo Borgonovo, in visita ieri alla famiglia, ha deciso di aiutare la famiglia Minunno: l’intervento d’urgenza riguarda il tetto e la mansarda. Attingendo risorse dal fondo di solidarietà istituito dal comune, l’abitazione verrà ripulita da tutte le cose bruciate e verrà coperta con teloni per evitare infiltrazioni della pioggia ed evitare quindi ulteriori danni.

“E’ il minimo che potevamo fare in un momento così drammatico per la famiglia”, ha affermato Borgonovo. Pomeriggio alle 15 si svolgerà il funerale di Michael: ad attenderlo ci saranno anche decine di studenti dell’Ipsia di Monza, scuola frequenata da Michael.

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Lorenzo Giglio
Classe 1981, giornalista pubblicista, ho sempre cercato la verità bella o brutta che sia in tutto ciò che mi circonda. Amante dell'arte, della fotografia e soprattutto del rock, non mi tiro mai indietro se devo guardare una bella partita di calcio. Non mi piacciono gli schemi prestabiliti e trovo troppo strette le appartenenze di partito, anche perchè come dicevano i Queen: "Anyway the wind blows doesn't really matter to me".


Articoli più letti di oggi