04 Agosto 2021 Segnala una notizia
Gp a rischio, stop del Senato all'entrata di Regione Lombardia nell'Autodromo

Gp a rischio, stop del Senato all’entrata di Regione Lombardia nell’Autodromo

18 Dicembre 2014

“Questa notte in Commissione Bilancio al Senato non è stato ammesso e quindi non è stato approvato un sub emendamento alla Legge di Stabilità che prevedeva la non tassazione dell’operazione con la quale Regione Lombardia
intendeva entrare in comproprietà con il Comune di Milano e il Comune di Monza nel comparto del Parco e dell’Autodromo di Monza”.

Fabrizio Sala

Fabrizio Sala

Lo rende noto l’assessore alla Casa, Housing sociale, Expo 2015 e Internazionalizzazione delle imprese Fabrizio Sala, che ricorda come il presidente Roberto Maroni e i sindaci di Milano e Monza, Giuliano Pisapia e Roberto Scanagatti si fossero invece espressi a favore di questo provvedimento, firmando una lettera congiunta.

Il sub emendamento, riferisce Sala “è stato giudicato tecnicamente non ammissibile perché privo di copertura finanziaria, che però in questo caso non era necessaria”.

“Regione Lombardia – continua Sala – è già comproprietaria del comparto Villa Reale e Giardini ma voleva entrare nella proprietà anche del Parco e dell’Autodromo per sostenere il progetto di rivalutazione ambientale e di rilancio dell’Autodromo stesso, anche per garantire lo svolgimento del Gran Premio di Formula 1 dopo il 2016″.

“Senza questa norma il passaggio di proprietà dai Comuni di Milano e Monza a Regione Lombardia
sarebbe soggetto alle tasse, il che di fatto toglierebbe tutte le risorse che Regione Lombardia aveva destinato all’operazione, ossia circa 20 milioni di euro”. “Non diventando proprietaria dell’area, Regione Lombardia – conclude Sala – non è in grado di intervenire, finanziando il rilancio di quel comparto”.

 

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Redazione
La redazione di MB News è composta da giornalisti professionisti e pubblicisti. Il direttore è Matteo Speziali col quale ogni giorno chi collabora con il giornale si confronta per offrire a voi lettori un giornale di giorno in giorno più interessante e più vicino a voi. Se avete qualche bella storia da raccontarci o se volete denunciare un fatto chiamate lo 039361411 oppure scrivete a [email protected] .


Commenti

  1. MassimoC dice:

    Putin è un guerrafondaio, l’invasione militare della Crimea e dell’est-Ucraina è imputabile unicamente a lui. Sicuramente in quei territori c’erano problematiche etniche, sociali, ma questo non è una buona ragione per sfondare le frontiere ed occuparli militarmente, fino a dichiararli addirittura territori annessi.
    Stante questo, non vedo come si possa trattare con un personaggio del genere, indipendentemente dal colore politico a cui si appartenga.

  2. ?????????????????????????????????????
    Qui stiamo scherzando. La Regione Lombardia paga “qualche” miliardo di euro di tasse a Roma e non abbiamo nemmeno l’autonomia per un detax?
    1) Lombardia Regione a Statuto Autonomo SUBITO
    2) In questo modo in due o tre anni tratteniamo 5/6 miliardi di trasferimenti e sistemiamo autodromo, due linee di metropolitana, dimezziamo il bollo auto e ci avanzano i soldi per rifare le strade meglio che in Trentino.
    Regione Lombardia 10 milioni di abitanti, Tremila dipendenti Regionali.
    Regione Sicilia, 5 milioni di abitanti, TRENTAMILA dipendenti Regionali.

  3. Il Partito Democratico dovrebbe solo vergognarsi….

  4. MassimoC dice:

    E’ come dire di sradicare il palio di Siena da piazza del Campo e trapiantarlo all’ippodromo di Firenze. Così si libera quell’ingombro che GRAVA ben 2 volte all’anno (a Monza il GP è solo 1 volta) su quella piazza medievale, mentre all’ippodromo ci sarebbero già tutte le infrastrutture belle che fatte.
    Su demm…

Articoli più letti di oggi