29 Luglio 2021 Segnala una notizia
Provincia, 600 emendamenti contro la "dittatura" Ponti

Provincia, 600 emendamenti contro la “dittatura” Ponti

18 Dicembre 2014

Oltre 600 emendamenti contro la modifica dello statuto provinciale. Sale progressivamente la tensione nel consiglio di palazzo Grossi. Fra i primi atti che il nuovo presidente Gigi Ponti sostenuto da una maggioranza di centro sinistra sta varando è un cambiamento di alcuni passaggi chiave dello statuto, vale a dire il regolamento che dovrebbe tracciare le linee guida dell’attività amministrativa dell’ente. Lega, Fratelli d’Italia, Forza Italia e Ncd hanno tuttavia puntato l’indice contro le modifiche accusando Ponti di volere mettere in atto una manovra accentratrice.

“Ponti è accomandante a parole – ha commentato Andrea Monti, consigliere della Lega -, ma nei fatti è l’esatto contrario”. L’esempio, che secondo l’opposizione spiega al meglio la situazione, è l’approvazione del bilancio, che verrebbe accentrata nelle mani del presidente. “Da parte di Ponti non c’è stata nessuna collaborazione e nessuna apertura – ha commentato Rosario Mancino, consigliere di Fratelli d’Italia -. Non ci sentiamo inferiori a nessuno ed eravamo disposti a sperimentare una forma di collaborazione per far crescere questo nuovo ente di secondo livello”.

Ponti, però, non ci sta. L’obiettivo è portare a casa l’approvazione della modifica in tempi record per poi presentarsi lunedì all’assemblea dei sindaci. Adesso, però, deve fare i conti coi 600 emendamenti. “Le modifiche che stiamo introducendo sono in linea con la legge Del Rio – replica Ponti -. Le competenze della giunta saranno trasferite in capo al presidente e l’approvazione del bilancio è uno dei suoi atti tipici”.

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Riccardo Rosa
Monzese di nascita, ma sogno California. Amo le serie tv americane e lo streaming (legale) oltre ad un'insana passione per la cara vecchia Inter. Ho 47 anni, ma nell'animo mi sento un 18enne, sempre alla ricerca di nuove esperienze con la mia nuova bicicletta fiammante. Ah già, dimenticavo: da anni sono un giornalista e con le lettere e il punto e virgola ho un rapporto viscerale. Cosa mi manca? Un biglietto aereo sempre pronto per i mari del Sud.


Articoli più letti di oggi