27 Luglio 2021 Segnala una notizia
Autodromo "no" del Governo. Dell'Orto «Occasione persa, in gennaio nuovo incontro in regione»

Autodromo “no” del Governo. Dell’Orto «Occasione persa, in gennaio nuovo incontro in regione»

23 Dicembre 2014

«Questo “no” è un’occasione persa, ma stiamo già lavorando per un nuovo incontro con Regione Lombardia per trovare una soluzione entro maggio».

E’ il presidente di Sias, Andrea Dell’Orto (già presidente di Confindustria Monza e Brianza), ad intervenire sulla questione della defiscalizzazione per l’acquisto da parte della Regione delle quote societarie dell’Autodromo.
«Questi sono fondi a cui abbiamo sperato fino alla fine e che avrebbero velocizzato il riavvio del piano industriaale che abbiamo approntato per  rilanciare l’autodromo di Monza. – spiega Dell’Orto, che precisa, – Le risorse pubbliche non sono Aci-Dell'Ortole uniche sulle  quali facciamo affidamento, ma è anche vero che Sais ha in gestione un’area pubblica e quindi quel tipo di intervento non può non esserci».
La questione Parco e Autodromo avrebbe dovuto essere inserita nel maxi emendamento varato dal Governo, non è stato preso in considerazione. Forte la delusione anche della regione che aveva proposto la “scorciatoia” della defiscalizzazione, per riuscire a destinare i soldi che sarebbero finiti in tasse direttamente sul territorio. La stima è di circa 70 milioni di euro.
La questione tempo è determinante. Nel 2016 scende il contratto con Bernie Ecclestone, il quale si sa  non guarda in faccia nessuno, e se i soldi non ci saranno è capace di cancellare dal calendario della Formula Uno anche una tappa storica (prima gara nel 1922) come quella di Monza. E per Monza il danno sarebbe inestimabile a partire dal suo nome legato a doppio filo con il mondo dei motori.
«Il prossimo incontro in regione sarà in gennaio – precisa Dell’Orto  e aggiunge – In occasione del Gran premio di Formula Uno a Montecarlo voglio poter andare dal Patron della Formula Uno con una proposta seria e sostenibile di rinnovo del contratto con Monza oltre il 2016».
L’esclusione dal maxi emendamento alla Legge di Stabilità della richiesta di esenzione fiscale del passaggio di proprietà alla Regione Lombardia dai Comuni di Monza e di Milano di un terzo dell’area di Parco che comprende l’Autodromo, ha guastato i piani. Rallentatto, ma non bloccati.

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Matteo Riccardo Speziali
Chi sono? Matteo Riccardo Speziali, una vita nel cercare di scoprirlo (chi sono) e nel frattempo il raccontare fatti, il ricercare notizie mi tengono molto occupato. Scrivo da sempre e nel 2008 sono tra i soci fondatori di MB News che dirigo. Quando non scrivo (e non dirigo),mi piace leggere, soprattutto gialli, mi piace cucinare (e mangiare) e mi piace correre. Se avete qualche bella storia da raccontarmi o se volete denunciare un fatto chiamatemi 039361411


Articoli più letti di oggi