28 Luglio 2021 Segnala una notizia
Vimercate, uomo con sintomi dell’ebola in ospedale …  ma è solo un’esercitazione

Vimercate, uomo con sintomi dell’ebola in ospedale … ma è solo un’esercitazione

28 Novembre 2014

Un uomo questa mattina si è presentato all’ospedale di Vimercate lamentando i sintomi dell’Ebola, pareva un caso vero ma in realtà è stata solo una simulazione per testare il protocollo del n0socomio.

Oggi 28 novembre si è svolta  a sorpresa l’esercitazione, in collaborazione con l’ospedale Sacco di Milano, per l’accoglienza e il ricovero di un possibile paziente colpita da Ebola.

IL PROTOCOLLO – Il finto malato è giunto in pronto soccorso verso le 10.30 con una sintomatologia sospetta da virus vimercate-ospedale-ebola2Ebola. L’infermiere che ha effettuato la prima visita, ha subito messo in pratica il protocollo regionale che prevede la messa in isolamento del paziente e la protezione di tutti gli infermieri che staranno a contatto con il malato. Dentro una stanza adibita all’isolamento, è entrato il medico completamente protetto, che ha quindi fatto l’anamnesi, riscontrando i sintomi tipici di Ebola. E’ quindi stata allertata l’unità speciale dell’Ospedale Sacco di Milano, preposta ad affrontare i casi di Ebola in Lombardia. Intorno all’una è arrivata a Vimercare un’ambulanza speciale totalmente isolata dove è stata caricata la paziente all’interno di una struttura biocontenitiva.

IL  COMMENTO – “L’esercitazione è stata molto importante per testare sul campo la preparazione del personale medico, che in 2 ore e 30 minuti è riuscito a svolgere tutta l’operazione utile alla messa in sicurezza del paziente” ha affermato la responsabile del pronto soccorso di Vimercate, la Dottoressa Marzia Longoni:.

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Lorenzo Giglio
Classe 1981, giornalista pubblicista, ho sempre cercato la verità bella o brutta che sia in tutto ciò che mi circonda. Amante dell'arte, della fotografia e soprattutto del rock, non mi tiro mai indietro se devo guardare una bella partita di calcio. Non mi piacciono gli schemi prestabiliti e trovo troppo strette le appartenenze di partito, anche perchè come dicevano i Queen: "Anyway the wind blows doesn't really matter to me".


Articoli più letti di oggi